Nel mese di avvicinamento al Natale, la Benedetto XIV Tramec Cento sarà presente in alcuni eventi pubblici, per celebrare le feste insieme ai tifosi e sostenitori.


Ufficio stampa Benedetto XIV Cento
Nel mese di avvicinamento al Natale, la Benedetto XIV Tramec Cento sarà presente in alcuni eventi pubblici, per celebrare le feste insieme ai tifosi e sostenitori.
La prima occasione sarà domani sabato 30 novembre, quando alle 16.30 in Piazza Guercino a Cento si accenderà l'albero di Natale: appuntamento che darà il via al programma degli eventi messo in piedi dal Comune di Cento. In questa occasione, oltre alla squadra della Tramec Cento, parteciperanno anche alcuni atleti delle giovanili ASD Benedetto 1964.
Si prosegue poi venerdì 6 dicembre, dove alla Coccinella Gialla di Cento (via dei Tigli 2/B) si terrà la cena "Old Christmas Lions", tradizionale appuntamento della tifoseria biancorossa. (Per prenotazioni e informazioni tel. 348 2414779).
Infine, ultimo appuntamento giovedì 19 dicembre, presso il Bar Uno Più in Piazza Guercino a Cento: dalle ore 19 in poi, aperitivo con la Tramec Cento e tutti i tifosi, occasione per scambiarsi gli auguri e incontrare i giocatori biancorossi nella nostra città. 

Influencer e digital, la classifica: Velvet è la terza agenzia di marketing italiana





San Giovanni in Persiceto celebra la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

a la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità


In occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità (3 dicembre), l'Amministrazione comunale promuove alcuni eventi in collaborazione con enti e associazioni locali: sabato 30 novembre si terrà una manifestazione sportiva presso l'Istituto di istruzione superiore "Archimede", venerdì 6 dicembre le associazioni del territorio proporranno varie attività agli studenti delle scuole del territorio e sabato 7 dicembre si terrà una mattinata di confronto sul Servizio di Aiuto alla Persona (Sap) gestito da Anffas.
Persiceto celebra la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Locandina del programma della Giornata Mondiale della Disabilità 2019


La Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità (3 dicembre) è stata proclamata nel 1981 con lo scopo di promuovere il benessere dei disabili. Dopo decenni di lavoro delle Nazioni Unite, la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, adottata nel 2006, ha ribadito il principio di uguaglianza e la necessità di garantire loro la piena ed effettiva partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società. In occasione di questa ricorrenza il Comune di Persiceto promuove diverse iniziative in collaborazione con enti e associazioni locali, per sensibilizzare e coinvolgere la cittadinanza, in particolare i più giovani.

Sabato 30 novembre alle ore 11 l'Istituto di Istruzione Superiore "Archimede" (via Cento 38/a) ospiterà l'evento "All Inclusive. L'Archimede e gli sport per tutti", organizzato in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico e il Lions Club International sezione di Persiceto: durante la mattinata verranno proposte tantissime attività sportive, tra cui gare di arrampicata, sitting volley e wheelchair hockey, che vedranno la partecipazione di testimonial di varie discipline sportive paralimpiche e durante le quali studenti disabili e non giocheranno assieme, nelle stesse condizioni.
Venerdì 6 dicembre dalle 9.30, presso il palazzetto "G. Ragazzi" (via Muzzinello), seguirà la Giornata sportiva con le scuole: durante la mattinata le associazioni Unione Polisportiva Persicetana, Societa Ginnastica Persicetana, Ritmo Danza, Vis Academy, Cmp Persicetana e atleti diversamente abili incontrano gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, proponendo a tutti prove di attività e discipline sportive per diversamente abili motori e intellettivi.
Infine, sabato 7 dicembre presso il Centro Sociale La Stalla (via Carbonara 41) si terrà un incontro di approfondimento e confronto su "Le attività ricreative del Sap - Servizio Aiuto alla Persona", un'opportunità importante rivolta alle famiglie di chi è in condizioni di disabilità: dalle ore 9.30 alle 15 sarà attivo il world cafè a cura di Gaspare Vesco, consigliere di Anffas Bologna, per raccogliere opinioni e richieste; dalle 11 alle 12 si terrà la verifica pubblica del servizio Sap Anffas, cui parteciperanno Valentina Cerchiari, vice-Sindaco e assessore ai Servizi sociali, Gianluca Giangiobbe, coordinatore del Sap Pianura Ovest e Angela Agostini, responsabile dell'Unità operativa disabili adulti presso l'Asp Seneca; alle 12.30 seguirà il pranzo e, dalle 14 alle 15, un momento di intrattenimento musicale. Per informazioni e iscrizioni: tel. 051.0971975 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13).


Le radici della memoria



"Le radici della memoria"


In occasione del 75° anniversario del Rastrellamento di Amola, Le Budrie e Borgata Città (5 dicembre 1944 - 5 dicembre 2019), il Comune di Persiceto organizza alcune iniziative commemorative in collaborazione con associazioni locali: sabato 30 novembre dalle 10.30 si terrà la cerimonia ufficiale presso i cippi commemorativi, mentre giovedì 5 dicembre alle 20.45 presso Palazzo SS. Salvatore si terrà una serata di approfondimento con proiezione del video su "I viaggi della memoria". Domenica 15 dicembre seguirà la commemorazione del 75° anniversario dell'Eccidio di Sabbiuno.
"Le radici della memoria"

Locandina delle iniziative commemorative "Le radici della memoria" del 2019


La notte fra il 4 e il 5 dicembre 1944, nelle campagne persicetane fra Amola, Le Budrie e Borgata Città, alcuni reparti delle SS tedesche, paracadutisti della divisione Goering e gruppi fascisti rastrellarono oltre 300 persone. Successivamente tra il 14 e 23 dicembre molti giovani persicetani imprigionati durante il rastrellamento furono uccisi nell'Eccidio avvenuto a Sabbiuno di Paderno.

Per mantenere viva la memoria delle vittime delle stragi il Comune di Persiceto, medaglia d'argento al valor militare per attività partigiana, organizza diverse iniziative commemorative in collaborazione con le associazioni Anpi sezione di Persiceto, Aned, Accatà e Comitato per le onoranze dei Caduti di Sabbiuno.
Sabato 30 novembre si terrà la cerimonia di commemorazione ufficiale del rastrellamento di Amola, Le Budrie e Borgata Città: alle ore 10.30, in viale Pupini, partirà un pullman che farà tappa ad Amola, Le Budrie e Borgata Città per la posa delle corone sulle lapidi ai Caduti (inizio commemorazione alle 10.45 presso il cippo di Amola). Interverrà il Sindaco Lorenzo Pellegatti e ad ogni tappa sarà eseguito il brano musicale "Silenzio" in onore ai Caduti. Durante la commemorazione sarà inoltre presente una delegazione Anpi e alcuni studenti degli Istituti d'Istruzione Superiore "Archimede" e "Malpighi" leggeranno brani a tema. Il pullman avrà una capienza limitata di 35 posti per cui si invitano gli interessati a prenotare il proprio posto telefonando al numero 051.6812702.
Giovedì 5 dicembre presso la Sala proiezioni di Palazzo SS. Salvatore (piazza Garibaldi 7) si terrà la proiezione del video sul progetto "I viaggi della memoria", sui viaggi che ogni anno Aned Bologna propone in particolare agli studenti delle scuole superiori, per raggiungere i campi di concentramento di Auschwitz, Gusen e Mauthausen. 
Domenica 15 dicembre si terrà poi la cerimonia ufficiale di Commemorazione dei Caduti di Sabbiuno: per raggiungere il monumento di Monte Sabbiuno, alle ore 9 partirà un pullman da viale Pupini, con arrivo verso le ore 10.30. Inoltre il Circolo Accatà e Anpi sezione di Persiceto aderiscono all'iniziativa "Camminare per Ricordare", la camminata promossa da "Gruppo sportivo Fiacca e Debolezza" che ripercorre a piedi l'itinerario seguito dai martiri nel dicembre 1944: ritrovo a Persiceto alle ore 6.15 circa, presso il Centro commerciale Marcolfa in via Modena, per raggiungere Bologna in macchina e da lì aggregarsi al gruppo a piedi che parte dal sacrario di piazza Nettuno verso Sabbiuno.



Lasciami volare


"Lasciami volare"


Venerdì 29 novembre al Teatro Fanin di Persiceto sono in programma due incontri per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della dipendenza dalle droghe: il Comitato Genitori T.v.b. Quaquarelli, in collaborazione con Ema Pesciolino Rosso Onlus e col patrocinio del Comune, invita studenti e cittadini all'appuntamento "Lasciami volare" per ascoltare dal vivo la testimonianza di un padre che ha perso suo figlio a causa della droga, ma ha saputo trasformare questa tragica esperienza in uno stimolo positivo rivolto in particolare ai giovani.
"Lasciami volare"

La locandina dell'incontro "Lasciami volare"


Venerdì 29 novembre il Teatro Fanin ospiterà "Lasciami volare", iniziativa gratuita di sensibilizzazione sulla dipendenza dalle droghe promossa da Comitato Genitori T.v.b. Quaquarelli, in collaborazione con Ema Pesciolino Rosso Onlus e col patrocinio del Comune: alle ore 10.30 si terrà un incontro riservato alle scuole del territorio, a cui parteciperanno circa 600 studenti, mentre alle 20.30 seguirà un incontro aperto alla cittadinanza, con la testimonianza di un padre che ha perso suo figlio a causa della droga, ma ha saputo trasformare questa tragica esperienza in uno stimolo positivo da rivolgere in particolare ai giovani.


Emanuele, detto Ema, ha 16 anni ed è in compagnia di amici più grandi di lui. La serata degenera e Ema accetta di provare un acido, che qualcuno dei suoi amici più grandi, maggiorenni, gli regala, insistendo. Ema fa "la stupidata" che lo porta via per sempre perché l'assunzione gli annienta la lucidità. Si ritrova nei pressi di un ponte sul fiume Chiese e, fuori di sé, si butta giù. Verrà ritrovato dieci ore dopo, morto annegato.


Il padre Gianpietro racconterà dal vivo la sua storia, soffermandosi sulle scelte di vita fatte prima della perdita del figlio e sulla rivoluzione esistenziale generatasi dopo la sua morte. Durante il racconto metterà a nudo le proprie emozioni con severità per far capire come è riuscito a trasformare il suo grande dolore in un'opportunità di crescita per sé e per gli altri. "Le parole di Gianpietro incitano i giovani a cercare se stessi in se stessi e a costruire un futuro di serenità, imparando a distinguere ciò che veramente vale da ciò che è fatuo ed effimero, cercando di orientarsi in un mondo nel quale il richiamo al successo, alla ricchezza materiale, al potere sono dominanti rispetto ai valori affettivi e al principio di solidarietà" - queste le parole con cui Angela Pessina, ex dirigente scolastico di Persiceto, descrive l'incontro a cui ha partecipato lo scorso maggio.


Il Comitato Genitori T.v.b. Quaquarelli proporrà poi un'altra importante iniziativa di sensibilizzazione contro le dipendenze venerdì 14 febbraio 2020: alle ore 10.30, sempre al Teatro Fanin, è in programma lo spettacolo teatrale "Stupefatto... meglio fare che farsi" della compagnia Itineraria Teatro, con la regia di Maria Chiara Di Marco, che metterà in scena un racconto autobiografico sul mondo della dipendenza e sul difficile cammino di recupero, tratto dal libro omonimo di Rico Comi, ex tossicodipendente, da anni impegnato nelle scuole con campagne di sensibilizzazione.




SAVE THE DATE! La storia di Ferruccio Lamborghini con lo spettacolo “NEL SEGNO DEL TORO”





Venerdì 29 novembre lo spettacolo andrà in scena al Teatro Pandurera alle ore 21.00
L'intero incasso sarà devoluto alla ricostruzione post sisma di uno dei contenitori culturale più belli e ricchi di significato della città: il Teatro Borgatti.


PER ASSISTERE ALLO SPETTACOLO
I biglietti per lo spettacolo si possono già prenotare ed acquistare presso la Biglietteria del Centro Pandurera, in via XXV Aprile, 11,
dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30 / domenica dalle 10.00 alle 12.30 tel. 051 6843295



Con il patrocinio dell'amministrazione comunale, assessorato alla cultura e della Fondazione del Teatro Borgatti, lo spettacolo in versione integrale, sarà in scena all'Auditorium Pandurera. Un appuntamento imperdibile per conoscere la storia di Ferruccio Lamborghini, in un recital denso di emozioni e suggestioni. La vita, il mito, la storia di Ferruccio Lamborghini. Uno spettacolo teatrale sotto forma di recital, a testimonianza di un lavoro importante che si avvale di collaborazioni prestigiose e di molte testimonianze umane inedite. Uno spettacolo brillante e appassionato, diretto ed emotivo, suggestivo ed originale, e avvincente… battuta dopo battuta… così come lo era il suo protagonista. Originale e appassionata la colonna sonora che è stata creata appositamente per lo spettacolo con brani inediti e arrangiamenti straordinariamente suggestivi di alcune canzoni che lo stesso Ferruccio considerava un po' come la "colonna sonora" della sua vita. Nello spettacolo dedicato a Ferruccio Lamborghini e intitolato: "Nel segno del toro", c'è certamente il padre di una delle marche automobilistiche più prestigiose al mondo, ma c'è anche il Ferruccio Lamborghini dei trattori, della terra, del vino, della dolce vita, ma soprattutto c'è… l'uomo.

COSI' CI SPIEGA LO SPETTACOLO L'AUTORE E INTERPRETE LORENZO GUANDALINI

"Nel segno del toro è un lavoro nato nel 2006. Dentro ci sono le mie tre passioni più forti: i motori (da buon emiliano), il teatro e il giornalismo (che è poi la mia occupazione principale). Per questa favola, perché è una favola, il tempo, la memoria degli uomini, lo stesso Lamborghini hanno contributo a farla diventare tale, fino a confondere la verità con la fantasia, ma senza cambiare i fatti, ho raccolto documenti e testimonianze da coloro che Ferruccio lo hanno conosciuto, ci hanno lavorato o che semplicemente hanno "incrociato" il Toro Lamborghini nel loro cammino. Un percorso ricco di emozioni per chi mi raccontava il suo, personalissimo, toro Tutti conoscono il marchio del Toro "che attacca" grazie alle favolose automobili. Questa è la conferma delle capacità sia intuitive che di "messa in pratica" di Lamborghini, che ha generato la nascita fabbrica di Sant'Agata Bolognese. In meno sanno che la storia nasce dalla terra. Una favola che nasce in una casa affogata in mezzo alla campagna ferrarese ed alle sue nebbie, per arrivare in ogni angolo del mondo sino alle più importanti mete del Jet Set e della dolce vita. Quando si parla di Lamborghini il parallelo con Ferrari è automatico. Ma il confronto non è solo quello fatto dalle caratteristiche tecniche dei modelli delle due case automobilistiche; è qualcosa che esce dalla macchina ed entra negli uomini e nel loro essere parte irrinunciabile e imprescindibile di questa "Motor Valley" in cui non mancano mai personaggi alla Guareschi. Per Ferruccio Lamborghini l'elemento fondamentale è il rapporto con gli altri, siano essi amici, parenti, mogli, amanti, concorrenti, collaboratori … clienti o fornitori o semplicemente gli abitanti del suo mondo e del suo tempo. Ferruccio è figlio del suo tempo. E' interprete del suo tempo. Con i suoi pregi ma anche con tutti quei difetti che non ha mai tentato di nascondere (contrariamente ad altri). Dagli esordi con il Carioca sino alle diverse fabbriche che impianterà (oltre ai trattori e alle auto ci sono quella del Riscaldamento e la Oleodinamica) sino ai momenti d'oro con la Lamborghini auto e sino all'uscita di scena che è un ritorno alla terra ed alle sue origini ma, anche qui, con lo "stile" di Ferruccio.  Non si tratta di una sconfitta o di una resa. Semplicemente il "toro" decide di scrivere un altro capitolo di una vita fatta di forti emozioni Nel recital ci sono un po' tutte queste cose. Spero di riuscire a farle capire/comprendere al pubblico nella loro bizzarra schiettezza. Insomma spero di essere un buon narratore e che le emozioni mi aiutino a creare una fotografia di questo grande personaggio".


Uscirà il prossimo mese didicembre l’ultima fatica letteraria di Federico Moccia “La ragazza di Roma Nord”pubblicato da Sem Edizioni che vede come “co-autrice” Noemi Scagliarini.




Uscirà il prossimo mese di dicembre l'ultima fatica letteraria di Federico Moccia "La ragazza di Roma Nord" pubblicato da Sem Edizioni che vede come "co-autrice" Noemi Scagliarini. La giovane autrice bolognese, attualmente impegnata nella promozione della sua ultima fatica letteraria "La Rosa Fantasma" Pubblicato da Edizioni Freccia D'Oro, ha partecipato ad un concorso che metteva in palio la possibilità di collaborare con il famoso autore alla stesura di una parte del libro, assieme ad altri sette fortunati autori esordienti.

 

"Ho partecipato con un racconto – spiega l'autrice -  che verrà inserito nel romanzo e dove io diverró in prima persona un personaggio della storia che racconta al protagonista questo racconto"

 

SEM ha presentato un progetto molto innovativo, un esperimento narrativo "il Cantiere delle Storie" che si sviluppa con la collaborazione di uno dei più conosciuti scrittori italiani, Federico Moccia. Con oltre dieci milioni di copie vendute in tutto il mondo, Moccia è uno degli autori italiani di maggior successo. Affascinato dalle reazioni dei suoi lettori che trasformano i libri in oggetti di culto, Moccia cerca da tempo un modo per coinvolgerli direttamente nella scrittura dei suoi libri. Questo progetto è un nuovo capitolo nella scrittura di Federico e SEM ne è orgogliosamente partner, spinta dall'originalità che lo contraddistingue: è la prima volta che un autore si apre completamente ai lettori e li rende protagonisti della scrittura insieme a lui.

Benedetto XIV, domenica ingresso omaggio per le donne al Palasavena


In occasione della campagna #NoViolenzaControLeDonne, la Benedetto XIV aderisce con l'ingresso omaggio a tutto il pubblico di sesso femminile che si presenterà domenica 17 novembre alla partita Tramec Cento vs. Aurora Jesi, in programma al Palasavena di San Lazzaro di Savena (BO) alle ore 18:00. L'ingresso omaggio sarà valido per i settori Gradinata (Locali e Ospiti) e settore Zimmer.

La campagna #NoViolenzaControLeDonne è promossa dalla Lega Nazionale Pallacanestro in collaborazione con Pallacanestro Crema, nasce per sensibilizzare contro la violenza di genere e diffondere una cultura a sostegno dei diritti della persona e del rispetto delle donne, e vedrà iniziative dedicate in tutti i campi di basket di A2 e Serie B.

 


 

 

SUGGERITO PER TE

In via dei Tigli si andrà ai 30 km/h

Fonte foto: Google Maps Con Ordinanza del Dirigente N°. 291 del 12/07/2024 è stato stabilito che a Cento in "Via Tigli civico 4 – 6 son...