25 novembre: contro la violenza sulle donne, anche a distanza



25 novembre: contro la violenza sulle donne, anche a distanza


Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Nonostante l'emergenza sanitaria non consenta di organizzare incontri di approfondimento e sensibilizzazione come gli anni scorsi, il Comune propone ugualmente alcune iniziative per mantenere alta l'attenzione su questo tema.

 

In occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre), il Comune di Persiceto promuove alcune iniziative per sensibilizzare la cittadinanza su un tema molto importante, ancora più attuale quest'anno, in cui l'isolamento domiciliare forzato ha spesso accentuato i fenomeni di violenza domestica e in cui è stato più difficoltoso per le donne che l'hanno subita rivolgersi ai centri d'accoglienza e chiedere aiuto.


Le biblioteche comunali, insieme al Gruppo Mai Più e alle associazioni Udi – Unione Donne in Italia, Circolo Fotografico Il PalazzaccioMondo Donna e Amnesty International, propongono il progetto "Vita interiore tra Violenza e Rinascita", invitando fotografi professionisti e appassionati dai 18 anni in su a inviare fotografie che colgano non tanto gli aspetti esteriori della violenza quanto piuttosto i vissuti interiori delle vittime e la gamma di emozioni coinvolte, dalla paura alla sfiducia ma anche al senso di liberazione che subentra alla fine di una relazione violenta. Non si tratta di un concorso, quindi non ci sarà una selezione del miglior scatto né sono previsti premi, ma verranno scelti gli scatti più rappresentativi e originali da esporre. Viste le misure anti Covid-19 del Dpcm del 3 novembre 2020, la mostra, inizialmente prevista dal 28 novembre al 7 dicembre, è stata rimandata a data da destinarsi. Il regolamento completo per partecipare è disponibile sul sito vitainterioretraviolenzaerinascita.wordpress.com, sulla pagina Facebook del Gruppo Mai Più e sul sito del Circolo Fotografico Il Palazzaccio (palazzaccio.wixsite.com/fotocineclub). Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a maipiu-gruppoama@hotmail.com


In parallelo è partita una campagna di raccolta fondi per l'acquisto di libri che andranno a far parte di una biblioteca sulle tematiche di genere presso la sede del gruppo di auto mutuo aiuto Mai Più. I libri saranno inventariati e catalogati con l'aiuto dei bibliotecari di Persiceto. Chi volesse contribuire all'acquisto dei titoli elencati nella bibliografia stilata apposta per questa iniziativa può effettuare un versamento sull'Iban IT61D0306902480074000013942 intestato ad Associazione Alta Marea – Libreria delle donne di Bologna, inserendo la causale "Mai più". La raccolta fondi proseguirà fino al 31 gennaio 2021.


Le biblioteche comunali hanno inoltre preparato alcune bibliografie a tema sul portale digitale Emilib; tutti i libri proposti sono anche in possesso delle stesse biblioteche e saranno disponibili per il prestito su prenotazione. La Biblioteca "G. C. Croce" Sezione Ragazzi propone la lista "25 novembre – nascita e rinascita delle piccole donne", una selezione dedicata a bambini e ragazzi dagli 8 anni in su che affronta le molteplici sfaccettature del fenomeno della violenza, con racconti incentrati su personaggi reali o verosimili di donne che hanno subito o assistito ad atti di violenza in casa, in strada o in qualsiasi altro luogo e che hanno saputo superare con forza e coraggio questo drammatico momento e rivendicare i propri diritti (tel. 051.6812971-2975). La Biblioteca "G. C. Croce" Sezione Adulti propone invece la bibliografia per adulti "Vita interiore tra violenza e rinascita". con storie di donne che hanno cercato di affermarsi nonostante le reazioni violente degli uomini (tel. 051.6812961). La Biblioteca "R. Pettazzoni" di Decima, con la lista "Rialzare lo sguardo. Narrazioni al femminile in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne", presenta alcune delle sue recenti acquisizioni sul tema portando anch'essa l'attenzione sulla forza delle donne (tel. 051.6812061).


Anche la radio offre proposte interessanti per celebrare il 25 novembre: in particolare segnaliamo la storia di Alice, raccontata direttamente dalla sua voce nel podcast "Vite di Alice", a cura del collettivo Lorem Ipsum per Rai Radio 3: Alice, arrivata in Italia dalla Russia 25 anni fa, come molte altre donne, è stata costretta a convivere ogni giorno con la violenza, non solo fisica, ma anche psicologica, economica e sessuale. Alice è rinata grazie alla sua sete di vita e all'amore per i figli, ma anche grazie alla condivisione del dolore e all'aiuto reciproco con le altre donne vittima di violenza, prima all'interno del Gruppo di Auto mutuo aiuto Mai Più, attivo a Persiceto dal 2015, poi con le donne di Udi – Unione donne in Italia e di Reama, la rete antiviolenza di Fondazione Pangea Onlus, che raccoglie vite di donne sfuggite alla violenza e le aiuta a rimettersi in piedi.


Oltre al gruppo di auto mutuo aiuto Mai più, a Persiceto è presente, da gennaio 2019, una delle Stanze Rosa previste nell'ambito dell'accordo tra Città metropolitana di Bologna e Arma dei Carabinieri. La Stanza Rosa è un ambiente protetto che garantisce rispetto e riservatezza a chi denuncia una situazione di violenza o maltrattamento; un luogo accogliente, in cui poter parlare con persone preparate e denunciare la violenza subita. I comuni delle Unioni Terred'acqua  e Reno Galliera fanno riferimento al presidio che si trova presso la Compagnia Carabinieri di Persiceto, in via della Zola 55, accessibile 24 ore su 24 (tel. 051.6874600).


Si ricordano, inoltre, i numeri dei diversi centri antiviolenza attivi sul territorio a cui possono fare riferimento tutte le donne che subiscono maltrattamenti per ricevere aiuto e sostegno anche a distanza:

  • Chiama Chiama, progetto di Associazione MondoDonna Onlus, tel. 337.1201876 o 331.6590845, anche messaggi WhatsApp o colloqui via Skype per ottenere gratuitamente consulenza legale e sostegno psicologico
  • Sos Donna, tel. 345.5909708 (dal lunedì al venerdì ore 10-18)
  • Casa delle donne per non subire violenza Onlus, tel. 051.333173
  • Udi – Unione Donne in Italia, tel. 051.232313 (reperibilità 24 ore su 24)
  • Gruppi di Auto Mutuo Aiuto Bologna, gestiti dall'Azienda Usl di Bologna, tel. 051.6584267 o 349.2346598

In tutta Italia chiama il numero 1522 (chiamata gratuita e multilingue, 24 ore su 24).




Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza






Da oltre 30 anni dalla parte dei bambini

Testo alternativo

Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

 

Telefono Azzurro lancia la campagna #PRIMAIBAMBINI

Telefono Azzurro organizza venerdì 20 Novembre l'evento relativo alla Giornata Internazionale per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza.

 

Ogni anno, appunto il 20 Novembre, si celebra la data in cui la  Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia è stata approvata nel 1989 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, per poi essere ratificata da molti paesi tra i quali anche l'Italia il 27 maggio 1991.

 

Intendiamo far tornare i Bambini al centro della nostra Società, soprattutto in un momento complicato come quello dello stato di emergenza Covid, per questo presenteremo in tale occasione il nostro nuovo video che, sviluppato con l'agenzia Havas Milan, termina con una call to action di supporto alla sostenibilità delle nostre Linee.

 

Telefono Azzurro terrà tale evento in live streaming dalle ore 10 alle ore 12 sulla nostra pagina Facebook di Telefono Azzurro ed avrà come media partner Ansa, Avvenire e Vita, questa sarà anche l'occasione per presentare il Dossier Doxa ed il nostro nuovo video di sensibilizzazione che comunicheremo anche attraverso i canali TV di Sky e La7.

 

Il 31° anniversario dell'adozione della Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza ricorre nel pieno delle restrizioni legate alla pandemia che – soprattutto in Italia – hanno un forte impatto sulla vita dei bambini. Per questo, in occasione della ricorrenza, Telefono Azzurro organizza un tavolo di confronto digitale con le imprese del mondo del digitale, dell'intrattenimento e delle telecomunicazioni e lancia una campagna multicanale di sensibilizzazione sull'attenzione che i minori meritano dalle istituzioni.

L'evento sarà trasmesso verrà articolato come segue:

Ore 10:00

modera: Giovanna Milella, giornalista

  • Ernesto Caffo, Neuropsichiatria Infantile e Presidente di Telefono Azzurro
  • Paolo Biondolillo (Havas Milan)
  • Francesca Scandroglio (Centro Studi e Ricerche di Telefono Azzurro)
  • Cristina Liverani (Doxa BVA)

Ore 10:30

modera: Riccardo Luna, giornalista

  • David Miles (Facebook)
  • Riccardo Bonacina (Fondatore VITA)
  • Mons Paglia (Arcivescovo – Vescovo emerito di Terni-Narni-Amelia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita)
  • Guido Scorza (Collegio Autorità Garante per la protezione dei dati personali)
  • Alessandro Picardi (TIM)
  • Pier Luigi Dal Pino (Microsoft)
  • Irina Pavlova (TikTok)
  • Silvia Castagna (Doxa BVA)
  • Stefania Pompili (Sopra Steria)

Ore 11:50

conclusioni Prof. Ernesto Caffo

Telefono Azzurro ha anche realizzato per l'occasione un piccolo libro "A Scuola con i Diritti" dedicato ai docenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, in cui sono contenute diverse attività laboratoriali da condividere con gli alunni e le alunne, gli studenti e le studentesse. Il manuale permetterà di poter conoscere, studiare e approfondire la Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza in modo ludico, interattivo ed educativo. Se vuoi scaricarlo clicca qui.


Powered by
   myDonor®    with   webConnector  -  phplist - version 3.3.9 - beeFree 2.0

Dal 21 novembre al via la 24ª Colletta Alimentare: quest'anno iniziativa estesa fino all'8 dicembre 19.11.2020



Dal 21 novembre al via la 24ª Colletta Alimentare: quest'anno iniziativa estesa fino all'8 dicembre

È in arrivo la 24ª Giornata Nazionale della Colletta alimentare: quest'anno, vista la situazione di emergenza sanitaria, ogni cittadino potrà donare parte della propria spesa alle persone in difficoltà non solo nella giornata prevista, sabato 28 novembre, ma per due settimane, da sabato 21 novembre fino a martedì 8 dicembre 2020, e la raccolta avverrà in forma "dematerializzata", con card acquistabili alla cassa oppure online.


Quest'anno la 24ª Giornata nazionale della Colletta alimentare, prevista per sabato 28 novembre, non durerà solo un giorno ma due settimane, da sabato 21 novembre a martedì 8 dicembre. La storica iniziativa del Banco Alimentare, patrocinata dal Comune, si svolge da diversi anni con l'adesione di vari supermercati del territorio e la partecipazione di numerosi volontari, come invito aperto a tutti a compiere un gesto concreto di condivisione: donando parte della propria spesa si risponderà al bisogno di persone che vivono in difficoltà economiche e che solo attraverso strutture accreditate come le mense dei poveri (es. Caritas) o strutture residenziali di accoglienza (centri famiglia, comunità di recupero) possono far fronte al bisogno essenziale del pasto. Questo gesto di solidarietà è ancor più importante nel periodo di emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, in quanto consentirà di aiutare molte persone che stanno vivendo difficoltà economiche per la perdita del lavoro. Quest'anno i cittadini saranno invitati a scegliere un importo da donare che verrà trasformato in cibo dal Banco Alimentare (prodotti a lunga conservazione come omogeneizzati e prodotti per l'infanzia, tonno e carne in scatola, pelati, olio, latte a lunga conservazione e zucchero). Per tutto il periodo dell'anno il Banco Alimentare recupera le eccedenze alimentari e le ridistribuisce gratuitamente ad associazioni ed enti caritativi accreditati.


Vista la situazione straordinaria, l'iniziativa si svolgerà con modalità differenti rispetto alle passate edizioni: oltre all'estensione della durata da sabato 21 novembre a martedì 8 dicembre, per rispettare le norme di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19, l'iniziativa si svolgerà in forma "dematerializzata", evitando passaggi di mano in mano di confezioni di cibo, distribuzione di volantini e sacchetti per la raccolta. Le persone che intendono aderire saranno invitate ad acquistare non generi alimentari ma Card con importi da 2, 5 o 10 euro, corrispondenti a diverse quantità di un paniere di prodotti, in distribuzione presso le casse dei punti vendita coinvolti; successivamente il cibo corrispondente al valore delle Card sarà consegnato alle sedi del Banco Alimentare.
Le Card possono essere acquistate anche on line sul sito www.mygiftcard.it, dove sono già disponibili: una procedura guidata consente di selezionare l'importo che si desidera donare e di procedere con l'acquisto; per completare l'operazione è necessario registrarsi al sito (o effettuare direttamente l'accesso se già iscritti), inserendo le proprie generalità e indirizzo e-mail; si riceverà all'indirizzo inserito un messaggio contenente un pulsante su cui cliccare per confermare l'account; a seguire, si aprirà in automatico una nuova schermata, in cui saranno riportati tutti i dati del proprio profilo; in alto a destra, cliccando sulla voce "Carrello", si potrà procedere con il pagamento selezionando "Vai al check-out": una nuova pagina consentirà di inserire i dati di fatturazione (nome, cognome, indirizzo, codice fiscale e numero telefonico) e premendo su "Continua" si aprirà l'apposita piattaforma in cui sarà possibile digitare il numero della propria carta di credito e confermare il pagamento.
Sarà inoltre possibile partecipare alla Colletta Alimentare facendo una spesa online sul sito www.amazon.it dal 1° al 10 dicembre e su www.esselungaacasa.it dal 21 novembre al 10 dicembre.


È possibile acquistare le Card presso 2 supermercati presenti a PersicetoPenny Market (via Crevalcore 3) e Lidl (via Maraini 21).
Per via delle restrizioni imposte dai decreti per contenere la diffusione del Covid-19, quest'anno non saranno presenti come di consueto i volontari per prestare servizio presso i supermercati; nella sola giornata di sabato 28 novembre all'esterno dei due esercizi indicati si troverà un referente per segnalare la possibilità di acquistare le Card presso le casse e spiegare la particolare modalità di raccolta. A beneficiare della raccolta saranno 3 strutture caritative del territorio: le Caritas di Persiceto e Decima e una comunità di recupero. Lo scorso anno a Persiceto sono stati raccolti 6.983 chilogrammi di alimenti, dato in lieve calo rispetto all'anno precedente.


Oltre alla raccolta in occasione della Giornata nazionale della Colletta Alimentare, è possibile effettuare donazioni per sostenere le opere del Banco Alimentare durante tutto l'anno: nella home page del sito della Colletta Alimentare, è presente un'apposita sezione che consente di donare rapidamente un importo a scelta tra 5, 10 e 25 € oppure di inserire direttamente la cifra desiderata; il Banco Alimentare utilizza i fondi che riceve per raccogliere cibo e ridistribuirlo alle Strutture Caritative in tutta Italia.


Negli ultimi 5 anni, con la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, sono state raccolte 41.628 tonnellate di cibo equivalenti a 83.256.082 pasti per persone bisognose.

 




M l'ultima indagine del professor Lohman sbarca al cinema



  • "M  - l'ultima indagine del professor Lohman" corto di Marco Cevolani da oggi (16 novembre per chi legge, ndr) è distribuito sulla piattaforma Cinepark.tv.

     CINEPARK TV è un progetto sviluppato dal gruppo CINEPARK, insegna di esercizio cinematografico che gestisce 3 multisale nella provincia di Ferrara per un totale di 16 schermi: grazie alla presenza capillare sul territorio, il gruppo detiene la leadership nel numero di spettatori cinematografici a Ferrara e provincia con oltre 400.000 spettatori all'anno.


Mattia Rosetti, il figlio di Atlantide


 

Personaggio nato dalla fantasia di Marco Cevolani, compare per la prima volta nel romanzo breve "Per una vita intera", dove è un giovane orfano di appena 7 anni.

Se in questo libro è un deuteragonista, diventa l'assoluto protagonista della serie Ci pensa Mattia. In questi libri Mattia ha 14 anni ed è un adolescente con i pregi e i difetti della sua età; è però un hacker ineguagliabile e un formidabile inventore (si scoprirà poi che queste doti sono di origine aliena, Mattia è in realtà il figlio della regina di Atlantide che, poco prima di morire ha messo nel corpo di Mattia, ancora in fasce, il Cuore di Atlantide, è questa pietra, proveniente dallo spazio, che dona a Mattia un'intelligenza senza eguali e poi, ma lo si scoprirà solo in Samuel &Co., poteri sovraumani)

 

Di questa collana di libri sono stati pubblicati

Il cantone del diavolo

Viaggio ad Atlantide

Terra di libertà

Volo all'ultima cordella

I giardini di Abu Gassi


I fatti narrati sono presentati in stretto ordine cronologico e seguono la naturale crescita del protagonista.

Filo conduttore delle avventure del giovane Mattia la lotta contro la Confraternita delle ombre, una setta segreta millenaria che mira a gettare il mondo nell'oscurantismo più totale

 

Sotto un canone narrativo differente è stato pubblicato Il ladro del carnevale.

 

Il tutto prende spunto dalle due diverse edizioni di Viaggio ad Atlantide.

Nella prima edizione, pubblicata nel 2015, Mattia incontra Riccardo il compagno di Samuel che tutti credevano morto, in realtà, poco prima di morire aveva trasferito la sua intelligenza in un'unità androide, sotto suggerimento dello stesso Mattia che aveva compiuto un viaggio indietro nel tempo, per dirgli che avrebbe dovuto organizzare una sorta di resistenza contro la Confraternita.

Il ladro del carnevale rappresenta il seguito di questa edizione di Viaggio ad Atlantide e raccoglie diverse avventure che l'autore avrebbe voluto pubblicare singolarmente.

Idealmente Samuel &Co è più un seguito de Il ladro di carnevale che non delle storie di Samuel

 

Nel 2018 l'autore riprende l'idea di pubblicare le avventure di Mattia singolarmente, editando Viaggio ad Atlantide, in questa seconda edizione Riccardo non è un androide, ha semplicemente messo in scena la propria morte e la persona che gli ha fatto visita, tramite il viaggio a ritroso nel tempo, è proprio Samuel.

Terra di libertà e Volo all'ultima cordella riprendono la storia da questa edizione di Viaggio ad Atlantide.

Samuel Bertelli, eroe moderno





Samuel Bertelli è un personaggio letterario nato dalla fantasia di Marco Cevolani.

Compare per la prima volta nel romanzo breve Non posso stare altrove edito da Il Rovescio di Roma.

Samuel è il calciatore più forte al mondo, milita nel Lombardia Calcio, squadra di Milano. All'apice della sua carriera, a 25 anni, decide di lasciare il calcio giocato, per stare accanto a Riccardo, il compagno, gravemente malato, rivelando quindi al mondo la propria omosessualità.

Il libro è stato pubblicato nel 2011 dopo una lunga gestazione da parte dell'autore che l'ha completato in cinque anni, dal 2005 al 2010, in un periodo quindi dove il coming out di sportivi era veramente molto raro, tanto più nel calcio.

Dunque, dopo aver abbandonato la squadra, Samuel si dedica anima e corpo a Riccardo, conosciuto da adolescente all'oratorio di Borgopianura, piccola cittadina della provincia Ferrarese. Il male di Riccardo è incurabile e i due ragazzi decidono di tornare nella natia Borgopianura, isolandosi dal resto del mondo.

Dopo la morte di Riccardo passano tre anni, anni in cui Samuel continua il proprio isolamento quasi forzando, sentendo di rado alcuni amici.

Durante una passeggiata, nel freddo inverno, Samuel giunge ad un campetto della frazione più popolosa di Borgopianura, Pieve di Borgopianura, dove sta giocando la squadra locale, squadra sull'orlo del fallimento. Samuel decide di rilevare il team e ne diventa il nuovo allenatore, portando la squadra ad una insperata salvezza. Il libro si conclude con un'amichevole fra il Lombardia Calcio e il Pieve, partita nella quale Samuel farà il suo ingresso per sostituire un giocatore infortunatosi durante uno scontro di gioco, indossando nuovamente i tacchetti dopo quasi cinque anni dalla sua ultima partita ufficiale.

Nel successivo Per una vita intera, libro che continua subito dopo i fatti narrati in Non posso stare altrove, Samuel fa la conoscenza di Benedetto, un ragazzo conosciuto in vacanza; fra i due nasce una bella amicizia che si trasforma con il tempo in qualcosa di più serio. In questo secondo romanzo compare Mattia, bambino di sette anni, che rimane orfano di entrambi i genitori dopo che questi rimangono coinvolti in un incidente stradale. Il bambino sarà preso in affido da Samuel e da Benedetto, che nel frattempo è diventato suo compagno. Filo conduttore di questo secondo episodio la volontà di Samuel di costruire alle porte di Borgopianura un avveniristico centro sportivo.

A concludere la trilogia, Un passo alla volta. In questo ultimo episodio i fili conduttori sono sostanzialmente tre: l'onorificenza di Cavaliere, di cui Samuel viene insignito a Roma; l'incontro con Simone Valsi, giovane di una squadra dilettantistica di Rimini dalle doti calcistiche considerevoli e del di lui fratello, affetto da sindrome di Down; l'incarico di Ambasciatore delle Nazione Unite, incarico che Samuel accetta dopo un'iniziale riluttanza.

 

Samuel può quindi essere definito un eroe moderno che usa le proprie fortune e il proprio talento per aiutare gli altri, una sorta di Bruce Wayne senza Batman, come lo stesso autore lo ha definito.

 

I tre romanzi si svolgono in un arco narrativo di circa tredici anni: dall'adolescenza di Samuel fino a quando Samuel, al termine del libro ha circa 29 anni.

 

Nel 2018 l'autore ha pubblicato, in un'unica raccolta, intitolata Samuel Bertelli i tre romanzi, rivedendo in parte alcuni passaggi.

 

Nel 2020 è uscito Samuel & Co, che si svolge undici anni dopo Un passo alla volta. Non rappresenta un vero e proprio seguito dato che in questo libro è unito anche il canone narrativo della serie Ci pensa Mattia.

Qui Samuel, Benedetto, Mattia e Massimiliano (compagno proprio di Mattia) vivono sotto un unico tetto a Borgopianura. Compariranno nuovi personaggi come Davide (bambino cieco e sordomuto), Kassim (giovane profugo iracheno, che compariva già in Un passo alla volta) e Speranza (neonata che viene abbandonata sull'uscio di casa dei quattro amici). Samuel prosegue la sua carriera politica, diventando Presidente del Consiglio.


l PalaBenedetto diventa Milwaukee Dinelli Arena


La Benedetto XIV annuncia la sponsorizzazione che dà il nuovo nome al PalaBenedetto, che prende il nome di Milwaukee Dinelli Arena.

Milwaukee, brand statunitense di elettroutensili, leader nel mondo negli utensili a batteria, è da sempre attivo nel mondo dello sport con diverse ed importanti sponsorizzazioni.

"La pallacanestro è uno sport che rappresenta al meglio lo spirito Milwaukee: uno sport divertente e duro, fatto di tattiche e strategie, di difesa e di attacco, di contatto, ma è soprattutto manifestazione di vera passione di chi gioca e di chi lo tifa" dichiara Diego Tresoldi, general manager di Milwaukee Italia.

"Da questi presupposti è nata la collaborazione tra Milwaukee e la società di basket Benedetto XIV. La passione e l'ambizione di fare sempre di più, elementi imprescindibili ed essenziali del marchio Milwaukee, sposano alla perfezione lo spirito e la dinamicità di questa società sportiva. Milwaukee ringrazia ufficialmente la società Benedetto XIV per questo importante progetto di sponsorship ed è onorata di apporre il proprio marchio, unitamente a quello del partner Dinelli, come nuova designazione del rinnovato Palazzetto dello Sport di Cento. Oltre al colore rosso, condiviso sia da Milwaukee sia dalla Benedetto XIV, Milwaukee condividerà con la squadra, quella voglia irrefrenabile di cercare sempre la vittoria e puntare al massimo risultato. Il tutto spinto da quell'elemento che muove tutti i grandi progetti, ovvero la passione. Ci auguriamo, quindi, con questa nuova sponsorship, di condividere insieme alla Benedetto XIV, grandi vittorie e vedere crescere questa fantastica squadra che, come Milwaukee, ci mette impegno, dedizione e tanta passione."

Dello stesso tono le parole di Giancarlo Dinelli, che insieme a Graziano Rizzoni guida Dinelli, azienda centese leader nella commercializzazione delle attrezzature professionali.

"La scelta di investire nel rilancio del nostro nuovo palazzetto è la risposta di Dinelli attrezzature professionali a questo momento sfidante per l'economia e l'intera vita sociale.  È la forza di reagire invece di subire gli eventi, uniti sotto la bandiera biancorossa che per il nostro comune e tutti i centesi incarna da sempre i valori non solo sportivi ma anche sociali.
Milwaukee ha creduto nel nostro progetto e insieme condividiamo l'entusiasmo e la passione nello sport in un percorso che, nel prossimo futuro, sarà certamente di rilancio e di crescita."

Chiude il Presidente della Benedetto XIV, Gianni Fava, che accoglie con soddisfazione l'accordo raggiunto.

"Siamo molto felici di questa sponsorizzazione: si tratta di un accordo triennale che darà il nome al nostro PalaBenedetto.
Milwaukee, multinazionale leader assoluto nel mondo degli utensili a batteria, e Dinelli attrezzature professionali, azienda centese dinamica e in grande sviluppo, hanno deciso insieme di affiancarsi in maniera importante alla Benedetto XIV. In questo momento difficile, poter contare sull'appoggio di queste realtà è un ulteriore tassello nel percorso di crescita e strutturazione della nostra società, alla vigilia della Supercoppa LNP che si terrà proprio nel nostro impianto e del campionato di A2 che comincerà la prossima settimana. Ringrazio ancora Milwaukee e Dinelli per la fiducia riposta nella nostra società."

Il PalaBenedetto diventerà Milwaukee Dinelli Arena già dalla giornata di venerdì 13 novembre, prima giornata della Final Eight di Supercoppa LNP, in cui la Tramec Cento sfiderà Ferrara per i quarti di finale di A2.



SUGGERITO PER TE

In via dei Tigli si andrà ai 30 km/h

Fonte foto: Google Maps Con Ordinanza del Dirigente N°. 291 del 12/07/2024 è stato stabilito che a Cento in "Via Tigli civico 4 – 6 son...