Il laboratorio di Babbo Natale – un giocattolo in sospeso

 

Già in diverse città del nostro paese, soprattutto in vista del Natale, c’è l’usanza del “regalo in sospeso” (acquistare un regalo che qualcun altro poi ritirerà, ndr) e l’Associazione “Mattia e i suoi amici” ha pensato di portare nel nostro territorio questa iniziativa, in favore dei più piccoli e non solo nel periodo natalizio.

“Tutti sappiamo che il laboratorio di Babbo Natale è al lavoro tutto l’anno per preparare i giocattoli da consegnare ai bambini e tutti sappiamo quanto sia importante il giocattolo e il giocare per i bambini, soprattutto quelli meno fortunati. Chi vorrà collaborare a questa iniziativa potrà inviare o consegnare un giocattolo al seguente indirizzo: ASSOCIAZIONE MATTIA E I SUOI AMICI C/O BIBLIOTECA COMUNALE DI RENAZZO, VIA RENAZZO 52, 44045 RENAZZO FE. Il giocattolo dovrà essere nuovo, possibilmente già avvolto da carta regalo con l’indicazione del genere di balocco e l’età indicativa del bambino o bambina a cui possa essere destinato. Noi come associazione ci faremo carico della consegna ai bambini, magari con la collaborazione di altre associazioni operanti sul territorio e i reparti di pediatria degli ospedali della regione…e non solo. Naturalmente sono ben accetti anche libri e indumenti per bambini.”

Per chi volesse collaborare con l’Associazione in questo progetto, sia per donare giocattoli o per un supporto nella consegna può scrivere a associazione.mattia@libero.it



bella iniziativa che vede protagonista la Pro Loco guidata da AngeloRausa e la Sala Da Tè di Corso Guercino






Presentata oggi (giovedì per chi legge, ndr) alla sede della Pro Loco del Gambero di Cento una bella iniziativa che vede protagonista la Pro Loco guidata da Angelo Rausa e la Sala Da Tè di Corso Guercino: un esclusivo calendario 2021 realizzato dalla Pro Loco del Gambero che sarà acquistabile presso la sala da tè e il cui ricavato andrà a sostegno delle iniziative promosse dalla Coccinella Gialla e del Gruppo Annfas di Cento.

L'iniziativa vede la partecipazione della Scuola di Artigianato Artistico del Centopievese, della Casa Editrice Freccia D'oro, della biblioteca di Renazzo del Gruppo Fantozzi Petroli, di Gelato in Corso e della ASD Rinovatio Sporting Club che ha curato la realizzazione del calendario.

Per info o per acquistare il calendario: Sala da te solidale C.so Guercino 21 - Cento


Io posso entrare - Iniziativa benefica della Benedetto XIV


di seguito lettera del Presidente della Benedetto XIV Gianni Fava, per presentare l'iniziativa benefica "Io Posso Entrare", in favore del S.A.V. di Cento, per la quale vi chiediamo visibilità sui vostri siti e sulle vostre testate.

In allegato, immagini rappresentative dei peluche.

Carissimi tifosi biancorossi,

siamo agli inizi di questo campionato: la A2 tanto agognata è realtà, seppur in un difficile contesto per tutti noi.

La pandemia ci impedisce di aprire le porte della nostra rinnovata Milwaukee Dinelli Arena e, al momento, costringe tutti voi a seguirci da casa.

Abbiamo pensato così ad un piccolo gesto, per sentirvi più vicini alla nostra squadra e, al tempo stesso, rendervi "presenti" durante le partite casalinghe di campionato: metteremo in vendita peluche, personalizzati con i colori biancorossi e il nome del tifoso, che andranno a "sedersi" nelle tribune al vostro posto.

Gli orsacchiotti (dell'altezza di 40 cm) resteranno a tifare nel nostro palazzo fino a quando non sarà consentito l'accesso al pubblico e dopo verrà consegnato al tifoso che lo ha acquistato.

Parte del ricavato verrà devoluto al Servizio Accoglienza alla Vita di Cento, con il quale da diversi anni abbiamo un rapporto speciale che vede i nostri giocatori consegnare nel periodo natalizio i doni ai bambini ospiti della struttura: un'iniziativa che purtroppo quest'anno non potrà svolgersi nella sua maniera tradizionale, a causa delle restrizioni per il covid19.

 

E' una iniziativa che per noi assume un significato molto importante: continuare ad "essere vicini" in un momento così difficile. Vicini alla Benedetto, vicini al S.A.V., e vicini a tutti voi tifosi biancorossi.

Ci auguriamo di potervi al più presto aprire le porte della Milwaukee Dinelli Arena: nel frattempo, vi invito fin da subito a ordinare il vostro orsetto presso B.Box (via I Maggio 43 a Cento) al costo di 30 euro, da versare in contanti, per i quali verrà rilasciata ricevuta di contributo liberale.

Parteciperete? Abbiam pronti i primi 100 peluche, e vorremmo vedere un palazzo pieno di peluche biancorossi già dalla sfida di domenica 27 dicembre!

 

Sperando nella vostra adesione all'iniziativa, vi saluto augurando a tutti voi un buon campionato. Forza Cento!


Gianni Fava, Presidente della Benedetto XIV

Saluti.



La Benedetto XIV supporta l'iniziativa "I commercianti accendono il Natale"



Tradizionale passeggiata a Cento per la Benedetto XIV, rappresentata dai giocatori Brandon Sherrod, Matteo Fallucca e Manuel Saladini, reduci dalla vittoria in campionato contro San Severo.

In vista del Natale, i giocatori hanno passeggiato per il centro storico, visitando alcune attività commerciali, soffermandosi in Piazza Guercino per le foto di rito.

"Quest'anno la Benedetto XIV è tornata a giocare a Cento, nella rinnovata Milwaukee Dinelli Arena: il rapporto tra la squadra e la città è indissolubile" dichiara Jury Mezzetti, responsabile marketing della Benedetto XIV. "Purtroppo in questo momento difficile le restrizioni non ci permettono di godere appieno di questo ritorno a casa, ma abbiamo voluto comunque mostrare la nostra vicinanza alla città e al commercio di vicinato con questo tradizionale piccolo momento d'incontro."

"Siamo impegnati come Confcommercio a tutti i livelli - spiega Marco Amelio presidente di Ascom Cento - nel sostenere il commercio di vicinato, le attività "sottocasa". Dobbiamo sostenere in questo momento queste imprese che sono un presidio economico, ma anche sociale, fondamentale. Ringrazio la Benedetto XIV per la concreta e simpatica vicinanza alle nostre imprese di vicinato, in una sinergia ormai tradizionale tra Sport e Commercio: una formula vincente."

Nel supportare l'iniziativa "I commercianti accendono il Natale" si raccomanda sempre comunque la massima prudenza nell'evitare assembramenti, indossando la mascherina e rispettando le norme di distanziamento.


San Giovanni in Persiceto: nasce il marchio "Africanetto di Persiceto"




Nasce il marchio "Africanetto di Persiceto"

Con il completamento del percorso di registrazione del marchio "Africanetto di Persiceto - Africanet ed San Zvan", il Comune porta avanti il progetto di tutela e valorizzazione del suo più caratteristico biscotto a base di zucchero e uova. Per produrre e commercializzare questo dolce tipico persicetano è stato inoltre istituito uno specifico "Albo dei produttori" a cui diversi esercizi commerciali della cittadina hanno già aderito.

L' "Africanetto di Persiceto" è un biscotto dal colore giallo vivo, ottenuto dall'amalgama di tuorli d'uovo e zucchero finemente lavorati, che viene poi cotto in forno a temperatura moderata in appositi stampi. A cottura ultimata, i biscotti risultano cavi al loro interno, dalla superficie esterna friabile e interna più morbida. La recente registrazione del marchio nasce dalla volontà di tutelare e rilanciare questo dolce tipico persicetano e la sua storia. Negli anni appena trascorsi il progetto ha visto anche il coinvolgimento dell'Istituto di istruzione superiore "Archimede" che con il suo progetto "Africanetti&Co" aveva presentato ad Expo 2015 questa tipicità della tradizione gastronomica locale. Dal 2016 l'Amministrazione comunale ha deciso di puntare al rilancio del biscotto rendendo possibile la sua produzione e il suo commercio, stilando un apposito disciplinare e ideando un nuovo marchio ufficialmente depositato.


"L'Amministrazione comunale - dichiara Alessandro Bracciani, Assessore alle attività produttive del Comune di Persiceto - ha compiuto un ulteriore e decisivo passo nel suo progetto di rilancio di uno dei prodotti tipici più importanti per le nostre tradizioni e la nostra storia locale, il dolce Africanetto di Persiceto. Questo bellissimo progetto è iniziato ormai diversi anni or sono, non appena ci siamo insediati, e ha visto nelle fasi iniziali un'importante collaborazione fra Comune e istituzioni scolastiche e di formazione. Oltre al coinvolgimento dell'Istituto l'Archimede ricordo con piacere anche quello del professor Flaviano Celaschi e dei suoi studenti della Facoltà di Architettura di Bologna, che hanno portato allo studio di un packaging che stiamo sviluppando e che permetterà ai biscotti persicetani di avere non solo un cuore irresistibile ma anche una veste accattivante, in modo da far conoscere questo straordinario prodotto tradizionale anche al di fuori dell'ambito locale. Il Comune ha concluso l'iter della registrazione del marchio, perché questo dolce diventi patrimonio non del singolo ma dell'intera collettività e a ottobre di quest'anno ha messo in campo un altro provvedimento fondamentale per rilanciare definitivamente il prodotto: l'istituzione dell'albo dei produttori. Ora diversi forni e attività commerciali di Persiceto potranno produrre il dolce, disponendo gratuitamente dell'utilizzo del marchio e del disciplinare di produzione, ad attestazione dell'originalità del biscotto. Possiamo dunque dire che è stato compiuto un passaggio fondamentale per lo sviluppo di questo progetto che ci sta tanto a cuore e che riteniamo strategico per lo sviluppo del marketing del territorio, anche e soprattutto in chiave turistica. Poter disporre dei diritti di proprietà sarà fondamentale perché i dolci di questi esercizi potranno essere sempre riconosciuti ufficialmente come prodotti originali ed essere protetti da qualsiasi rischio di emulazione e appropriazione indebita del marchio. Il nostro diventerà dunque l'unico Comune in cui si potrà produrre l'Africanetto di Persiceto, e questo sarà pertanto sempre riconosciuto come prodotto tipico del nostro paese in Italia e nel mondo."


Le attività che ad oggi hanno avuto in concessione l'uso del marchio sono: Forno Massari di Laura Suffritti, Forno delle Sorelle Bongiovanni, Magic Pasticcio di Miriam Fanin, Forno Fratelli Cocchi di Cocchi Verter, Antica Drogheria Bergamini. Questi esercizi hanno già ricevuto, o in alcuni casi riceveranno a breve, l'apposito certificato d'uso e la vetrofania da esporre in vetrina. Le attività commerciali interessate ad entrare a far parte dell'albo dei produttori dell'Africanetto di Persiceto possono rivolgersi all'ufficio Suap del Comune per maggiori informazioni.





Agevolazioni sulle rette dei nidi d’infanzia


Agevolazioni sulle rette dei nidi d'infanzia

In continuità con le riduzioni deliberate a partire da gennaio 2019, l'Amministrazione comunale di San Giovanni in Persiceto ha previsto anche per l'anno educativo 2020-2021 un piano di contenimento delle rette dei nidi d'infanzia del territorio, sia pubblici che privati. Le riduzioni, dal 70% al 10%, saranno applicate previa comunicazione da parte delle famiglie dei dati Isee.


Per l'anno educativo 2020-2021 sono previsti sconti per la frequenza ai nidi d'infanzia in base all'Isee. In continuità con lo scorso anno, la Giunta comunale ha infatti deliberato agevolazioni per le famiglie nell'ambito di un piano che mira a rafforzare il sistema integrato dei servizi alla prima infanzia: oltre ad applicare riduzioni sulle rette di frequenza dei nidi comunali, sono state sottoscritte specifiche convenzioni con i nidi d'infanzia privati affinché applichino agevolazioni ai loro utenti con le stesse modalità.


Per questo progetto di contenimento delle rette l'Amministrazione comunale ha previsto in bilancio € 240.000, in parte sul 2020 e in parte sul 2021. Di queste risorse € 145.929,86 provengono da finanziamenti regionali relativi al progetto "Al Nido con la Regione" e consentono al Comune di applicare una riduzione maggiore sulle tariffe per chi ha un valore Isee fino a € 26.000; l'Amministrazione le ha integrate per poter mantenere le aliquote di sconto dell'anno educativo 2019/2020, anche a beneficio di chi ha un valore Isee fino a 35.000.


Le agevolazioni verranno riconosciute sulla base di un modello di calcolo che prevede l'applicazione di aliquote di sconto a scaglioni, in funzione dell'Isee presentato dagli utenti, con riduzione della retta dal 70% al 10%: il 70% (50+20) se il valore Isee va da 0 a 6000,00 euro, il 60% (40+20) per valori da 6.000,01 a 22.000 euro, il 50% (30+20) per valori da 22.000,01 a 26.000, il 20% per valori da 26.000,01 a 30.000,00 e il 10% per valori da 30.000,01 a 35.000. Il 20% in più riconosciuto ai primi tre scaglioni è corrispondente al contributo regionale.


Inoltre, anche per l'anno educativo 2020/2021, è riconosciuto il medesimo abbattimento delle tariffe anche per gli utenti degli istituti paritari, attraverso apposite convenzioni con gli istituti che dispongono di sezioni di nido d'infanzia (Fondazione Amici dei BimbiSacro Cuore e Don Antonio Pasquali).


Per chi ha già presentato l'Isee al momento dell'iscrizione, la riduzione sarà applicate già a partire dalla retta di ottobre 2020, in cui figurerà anche lo sconto relativo alla retta di settembre. Chi invece ha fatto l'iscrizione a un nido comunale senza presentare l'Isee deve rivolgersi al proprio Caf di fiducia e, ottenuta l'attestazione, deve compilare l'apposito form all'interno della sezione "Servizi educativi e scolastici" del sito del Comune; in caso di iscrizione a un nido privato, si deve contattare la segreteria di riferimento.




25 novembre: contro la violenza sulle donne, anche a distanza



25 novembre: contro la violenza sulle donne, anche a distanza


Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Nonostante l'emergenza sanitaria non consenta di organizzare incontri di approfondimento e sensibilizzazione come gli anni scorsi, il Comune propone ugualmente alcune iniziative per mantenere alta l'attenzione su questo tema.

 

In occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre), il Comune di Persiceto promuove alcune iniziative per sensibilizzare la cittadinanza su un tema molto importante, ancora più attuale quest'anno, in cui l'isolamento domiciliare forzato ha spesso accentuato i fenomeni di violenza domestica e in cui è stato più difficoltoso per le donne che l'hanno subita rivolgersi ai centri d'accoglienza e chiedere aiuto.


Le biblioteche comunali, insieme al Gruppo Mai Più e alle associazioni Udi – Unione Donne in Italia, Circolo Fotografico Il PalazzaccioMondo Donna e Amnesty International, propongono il progetto "Vita interiore tra Violenza e Rinascita", invitando fotografi professionisti e appassionati dai 18 anni in su a inviare fotografie che colgano non tanto gli aspetti esteriori della violenza quanto piuttosto i vissuti interiori delle vittime e la gamma di emozioni coinvolte, dalla paura alla sfiducia ma anche al senso di liberazione che subentra alla fine di una relazione violenta. Non si tratta di un concorso, quindi non ci sarà una selezione del miglior scatto né sono previsti premi, ma verranno scelti gli scatti più rappresentativi e originali da esporre. Viste le misure anti Covid-19 del Dpcm del 3 novembre 2020, la mostra, inizialmente prevista dal 28 novembre al 7 dicembre, è stata rimandata a data da destinarsi. Il regolamento completo per partecipare è disponibile sul sito vitainterioretraviolenzaerinascita.wordpress.com, sulla pagina Facebook del Gruppo Mai Più e sul sito del Circolo Fotografico Il Palazzaccio (palazzaccio.wixsite.com/fotocineclub). Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a maipiu-gruppoama@hotmail.com


In parallelo è partita una campagna di raccolta fondi per l'acquisto di libri che andranno a far parte di una biblioteca sulle tematiche di genere presso la sede del gruppo di auto mutuo aiuto Mai Più. I libri saranno inventariati e catalogati con l'aiuto dei bibliotecari di Persiceto. Chi volesse contribuire all'acquisto dei titoli elencati nella bibliografia stilata apposta per questa iniziativa può effettuare un versamento sull'Iban IT61D0306902480074000013942 intestato ad Associazione Alta Marea – Libreria delle donne di Bologna, inserendo la causale "Mai più". La raccolta fondi proseguirà fino al 31 gennaio 2021.


Le biblioteche comunali hanno inoltre preparato alcune bibliografie a tema sul portale digitale Emilib; tutti i libri proposti sono anche in possesso delle stesse biblioteche e saranno disponibili per il prestito su prenotazione. La Biblioteca "G. C. Croce" Sezione Ragazzi propone la lista "25 novembre – nascita e rinascita delle piccole donne", una selezione dedicata a bambini e ragazzi dagli 8 anni in su che affronta le molteplici sfaccettature del fenomeno della violenza, con racconti incentrati su personaggi reali o verosimili di donne che hanno subito o assistito ad atti di violenza in casa, in strada o in qualsiasi altro luogo e che hanno saputo superare con forza e coraggio questo drammatico momento e rivendicare i propri diritti (tel. 051.6812971-2975). La Biblioteca "G. C. Croce" Sezione Adulti propone invece la bibliografia per adulti "Vita interiore tra violenza e rinascita". con storie di donne che hanno cercato di affermarsi nonostante le reazioni violente degli uomini (tel. 051.6812961). La Biblioteca "R. Pettazzoni" di Decima, con la lista "Rialzare lo sguardo. Narrazioni al femminile in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne", presenta alcune delle sue recenti acquisizioni sul tema portando anch'essa l'attenzione sulla forza delle donne (tel. 051.6812061).


Anche la radio offre proposte interessanti per celebrare il 25 novembre: in particolare segnaliamo la storia di Alice, raccontata direttamente dalla sua voce nel podcast "Vite di Alice", a cura del collettivo Lorem Ipsum per Rai Radio 3: Alice, arrivata in Italia dalla Russia 25 anni fa, come molte altre donne, è stata costretta a convivere ogni giorno con la violenza, non solo fisica, ma anche psicologica, economica e sessuale. Alice è rinata grazie alla sua sete di vita e all'amore per i figli, ma anche grazie alla condivisione del dolore e all'aiuto reciproco con le altre donne vittima di violenza, prima all'interno del Gruppo di Auto mutuo aiuto Mai Più, attivo a Persiceto dal 2015, poi con le donne di Udi – Unione donne in Italia e di Reama, la rete antiviolenza di Fondazione Pangea Onlus, che raccoglie vite di donne sfuggite alla violenza e le aiuta a rimettersi in piedi.


Oltre al gruppo di auto mutuo aiuto Mai più, a Persiceto è presente, da gennaio 2019, una delle Stanze Rosa previste nell'ambito dell'accordo tra Città metropolitana di Bologna e Arma dei Carabinieri. La Stanza Rosa è un ambiente protetto che garantisce rispetto e riservatezza a chi denuncia una situazione di violenza o maltrattamento; un luogo accogliente, in cui poter parlare con persone preparate e denunciare la violenza subita. I comuni delle Unioni Terred'acqua  e Reno Galliera fanno riferimento al presidio che si trova presso la Compagnia Carabinieri di Persiceto, in via della Zola 55, accessibile 24 ore su 24 (tel. 051.6874600).


Si ricordano, inoltre, i numeri dei diversi centri antiviolenza attivi sul territorio a cui possono fare riferimento tutte le donne che subiscono maltrattamenti per ricevere aiuto e sostegno anche a distanza:

  • Chiama Chiama, progetto di Associazione MondoDonna Onlus, tel. 337.1201876 o 331.6590845, anche messaggi WhatsApp o colloqui via Skype per ottenere gratuitamente consulenza legale e sostegno psicologico
  • Sos Donna, tel. 345.5909708 (dal lunedì al venerdì ore 10-18)
  • Casa delle donne per non subire violenza Onlus, tel. 051.333173
  • Udi – Unione Donne in Italia, tel. 051.232313 (reperibilità 24 ore su 24)
  • Gruppi di Auto Mutuo Aiuto Bologna, gestiti dall'Azienda Usl di Bologna, tel. 051.6584267 o 349.2346598

In tutta Italia chiama il numero 1522 (chiamata gratuita e multilingue, 24 ore su 24).




Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza






Da oltre 30 anni dalla parte dei bambini

Testo alternativo

Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

 

Telefono Azzurro lancia la campagna #PRIMAIBAMBINI

Telefono Azzurro organizza venerdì 20 Novembre l'evento relativo alla Giornata Internazionale per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza.

 

Ogni anno, appunto il 20 Novembre, si celebra la data in cui la  Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia è stata approvata nel 1989 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, per poi essere ratificata da molti paesi tra i quali anche l'Italia il 27 maggio 1991.

 

Intendiamo far tornare i Bambini al centro della nostra Società, soprattutto in un momento complicato come quello dello stato di emergenza Covid, per questo presenteremo in tale occasione il nostro nuovo video che, sviluppato con l'agenzia Havas Milan, termina con una call to action di supporto alla sostenibilità delle nostre Linee.

 

Telefono Azzurro terrà tale evento in live streaming dalle ore 10 alle ore 12 sulla nostra pagina Facebook di Telefono Azzurro ed avrà come media partner Ansa, Avvenire e Vita, questa sarà anche l'occasione per presentare il Dossier Doxa ed il nostro nuovo video di sensibilizzazione che comunicheremo anche attraverso i canali TV di Sky e La7.

 

Il 31° anniversario dell'adozione della Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza ricorre nel pieno delle restrizioni legate alla pandemia che – soprattutto in Italia – hanno un forte impatto sulla vita dei bambini. Per questo, in occasione della ricorrenza, Telefono Azzurro organizza un tavolo di confronto digitale con le imprese del mondo del digitale, dell'intrattenimento e delle telecomunicazioni e lancia una campagna multicanale di sensibilizzazione sull'attenzione che i minori meritano dalle istituzioni.

L'evento sarà trasmesso verrà articolato come segue:

Ore 10:00

modera: Giovanna Milella, giornalista

  • Ernesto Caffo, Neuropsichiatria Infantile e Presidente di Telefono Azzurro
  • Paolo Biondolillo (Havas Milan)
  • Francesca Scandroglio (Centro Studi e Ricerche di Telefono Azzurro)
  • Cristina Liverani (Doxa BVA)

Ore 10:30

modera: Riccardo Luna, giornalista

  • David Miles (Facebook)
  • Riccardo Bonacina (Fondatore VITA)
  • Mons Paglia (Arcivescovo – Vescovo emerito di Terni-Narni-Amelia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita)
  • Guido Scorza (Collegio Autorità Garante per la protezione dei dati personali)
  • Alessandro Picardi (TIM)
  • Pier Luigi Dal Pino (Microsoft)
  • Irina Pavlova (TikTok)
  • Silvia Castagna (Doxa BVA)
  • Stefania Pompili (Sopra Steria)

Ore 11:50

conclusioni Prof. Ernesto Caffo

Telefono Azzurro ha anche realizzato per l'occasione un piccolo libro "A Scuola con i Diritti" dedicato ai docenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, in cui sono contenute diverse attività laboratoriali da condividere con gli alunni e le alunne, gli studenti e le studentesse. Il manuale permetterà di poter conoscere, studiare e approfondire la Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza in modo ludico, interattivo ed educativo. Se vuoi scaricarlo clicca qui.


Powered by
   myDonor®    with   webConnector  -  phplist - version 3.3.9 - beeFree 2.0

Dal 21 novembre al via la 24ª Colletta Alimentare: quest'anno iniziativa estesa fino all'8 dicembre 19.11.2020



Dal 21 novembre al via la 24ª Colletta Alimentare: quest'anno iniziativa estesa fino all'8 dicembre

È in arrivo la 24ª Giornata Nazionale della Colletta alimentare: quest'anno, vista la situazione di emergenza sanitaria, ogni cittadino potrà donare parte della propria spesa alle persone in difficoltà non solo nella giornata prevista, sabato 28 novembre, ma per due settimane, da sabato 21 novembre fino a martedì 8 dicembre 2020, e la raccolta avverrà in forma "dematerializzata", con card acquistabili alla cassa oppure online.


Quest'anno la 24ª Giornata nazionale della Colletta alimentare, prevista per sabato 28 novembre, non durerà solo un giorno ma due settimane, da sabato 21 novembre a martedì 8 dicembre. La storica iniziativa del Banco Alimentare, patrocinata dal Comune, si svolge da diversi anni con l'adesione di vari supermercati del territorio e la partecipazione di numerosi volontari, come invito aperto a tutti a compiere un gesto concreto di condivisione: donando parte della propria spesa si risponderà al bisogno di persone che vivono in difficoltà economiche e che solo attraverso strutture accreditate come le mense dei poveri (es. Caritas) o strutture residenziali di accoglienza (centri famiglia, comunità di recupero) possono far fronte al bisogno essenziale del pasto. Questo gesto di solidarietà è ancor più importante nel periodo di emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, in quanto consentirà di aiutare molte persone che stanno vivendo difficoltà economiche per la perdita del lavoro. Quest'anno i cittadini saranno invitati a scegliere un importo da donare che verrà trasformato in cibo dal Banco Alimentare (prodotti a lunga conservazione come omogeneizzati e prodotti per l'infanzia, tonno e carne in scatola, pelati, olio, latte a lunga conservazione e zucchero). Per tutto il periodo dell'anno il Banco Alimentare recupera le eccedenze alimentari e le ridistribuisce gratuitamente ad associazioni ed enti caritativi accreditati.


Vista la situazione straordinaria, l'iniziativa si svolgerà con modalità differenti rispetto alle passate edizioni: oltre all'estensione della durata da sabato 21 novembre a martedì 8 dicembre, per rispettare le norme di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19, l'iniziativa si svolgerà in forma "dematerializzata", evitando passaggi di mano in mano di confezioni di cibo, distribuzione di volantini e sacchetti per la raccolta. Le persone che intendono aderire saranno invitate ad acquistare non generi alimentari ma Card con importi da 2, 5 o 10 euro, corrispondenti a diverse quantità di un paniere di prodotti, in distribuzione presso le casse dei punti vendita coinvolti; successivamente il cibo corrispondente al valore delle Card sarà consegnato alle sedi del Banco Alimentare.
Le Card possono essere acquistate anche on line sul sito www.mygiftcard.it, dove sono già disponibili: una procedura guidata consente di selezionare l'importo che si desidera donare e di procedere con l'acquisto; per completare l'operazione è necessario registrarsi al sito (o effettuare direttamente l'accesso se già iscritti), inserendo le proprie generalità e indirizzo e-mail; si riceverà all'indirizzo inserito un messaggio contenente un pulsante su cui cliccare per confermare l'account; a seguire, si aprirà in automatico una nuova schermata, in cui saranno riportati tutti i dati del proprio profilo; in alto a destra, cliccando sulla voce "Carrello", si potrà procedere con il pagamento selezionando "Vai al check-out": una nuova pagina consentirà di inserire i dati di fatturazione (nome, cognome, indirizzo, codice fiscale e numero telefonico) e premendo su "Continua" si aprirà l'apposita piattaforma in cui sarà possibile digitare il numero della propria carta di credito e confermare il pagamento.
Sarà inoltre possibile partecipare alla Colletta Alimentare facendo una spesa online sul sito www.amazon.it dal 1° al 10 dicembre e su www.esselungaacasa.it dal 21 novembre al 10 dicembre.


È possibile acquistare le Card presso 2 supermercati presenti a PersicetoPenny Market (via Crevalcore 3) e Lidl (via Maraini 21).
Per via delle restrizioni imposte dai decreti per contenere la diffusione del Covid-19, quest'anno non saranno presenti come di consueto i volontari per prestare servizio presso i supermercati; nella sola giornata di sabato 28 novembre all'esterno dei due esercizi indicati si troverà un referente per segnalare la possibilità di acquistare le Card presso le casse e spiegare la particolare modalità di raccolta. A beneficiare della raccolta saranno 3 strutture caritative del territorio: le Caritas di Persiceto e Decima e una comunità di recupero. Lo scorso anno a Persiceto sono stati raccolti 6.983 chilogrammi di alimenti, dato in lieve calo rispetto all'anno precedente.


Oltre alla raccolta in occasione della Giornata nazionale della Colletta Alimentare, è possibile effettuare donazioni per sostenere le opere del Banco Alimentare durante tutto l'anno: nella home page del sito della Colletta Alimentare, è presente un'apposita sezione che consente di donare rapidamente un importo a scelta tra 5, 10 e 25 € oppure di inserire direttamente la cifra desiderata; il Banco Alimentare utilizza i fondi che riceve per raccogliere cibo e ridistribuirlo alle Strutture Caritative in tutta Italia.


Negli ultimi 5 anni, con la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, sono state raccolte 41.628 tonnellate di cibo equivalenti a 83.256.082 pasti per persone bisognose.

 




SUGGERITO PER TE

In via dei Tigli si andrà ai 30 km/h

Fonte foto: Google Maps Con Ordinanza del Dirigente N°. 291 del 12/07/2024 è stato stabilito che a Cento in "Via Tigli civico 4 – 6 son...