Andrea Santonastaso porta “Sandro” sul palco a Persiceto




Andrea Santonastaso porta "Sandro" sul palco a Persiceto

Andrea Santonastaso in una scena dello spettacolo "Sandro"

Venerdì 4 febbraio sul palco del Teatro comunale di San Giovanni in Persiceto Andrea Santonastaso porterà in scena "Sandro", monologo dedicato a Sandro Pertini, alla sua statura politica e umana. Con questo spettacolo prosegue la rassegna "L'arte della parola: storie di vita comuni" nell'ambito della stagione teatrale 2021-2022 del Comune di Persiceto, promossa in collaborazione con i teatri di Crevalcore e di Sant'Agata Bolognese, riuniti nel cartellone TTTXTE – Tre Teatri per Te. 

 

Venerdì 4 febbraio alle ore 21 il Teatro comunale di San Giovanni in Persiceto ospiterà "Sandro", spettacolo con Andrea Santonastaso dedicato a Sandro Pertini, alla sua statura politica e umana e ad alcune sue immagini a cui noi associamo momenti indimenticabili della storia recente italiana (la vittoria dei Mondiali di calcio nel 1982 o la strage alla stazione di Bologna). Il monologo, scritto da Christian Poli e diretto da Nicola Bonazzi, racconta la storia di Pertini attraverso alcuni avvenimenti a cui lui fu presente nel suo ruolo istituzionale di Presidente della Repubblica ma anche con la sua carica di umanità, con la sua storia che veniva dalla guerra partigiana e dalla prigionia sotto il fascismo. La sua figura è stata un punto di riferimento per gli italiani, che hanno trovato in lui la rappresentazione di valori fondamentali come solidarietà, vicinanza, attenzione alle persone.

Dopo il grande successo di "Mi chiamo Andrea, faccio fumetti" dedicato ad Andrea Pazienza, con questo nuovo spettacolo Bonazzi, Poli e Santonastaso tornano a raccontare una biografia esemplare a cavallo tra anni Settanta e Ottanta, non solo con le parole ma anche attraverso i disegni dello stesso Andrea Santonastaso.


Lo spettacolo rientra nella rassegna "L'arte della parola: storie di vita comuni" che terminerà giovedì 31 marzo con "Mio padre: appunti sulla guerra civile" di e con Andrea Pennacchi, accompagnato da musiche dal vivo. Maggiori informazioni sulla stagione teatrale 2021-2022 a Persiceto


Per accedere agli spettacoli è necessario indossare una mascherina FFP2 ed esibire il Green Pass rafforzato.

Biglietti: intero € 19,00; ridotto € 17,00 (Card Cultura, Carta Giovani e acquisto di almeno 2 biglietti per la stagione del comune di Persiceto); ridotto per età € 15,00 (minori di 30 anni e over 65 anni).

Prevendita: presso la biglietteria del Teatro comunale, la sera dello spettacolo dalle ore 20; oppure online su www.vivaticket.it

Per maggiori informazioni è possibile scrivere all'indirizzo biglietteriateatro@comunepersiceto.it

 


Basket: la Benedetto vince in trasferta

 

Parte aggressiva la Tramec Cento in difesa ma costruisce poco in attacco, trova i primi due punti dopo quattro minuti, Passera però realizza una tripla per Latina subito dopo.

La qualità offensiva per la Tramec cresce con Tomassini e Gasparin inizia a riempire il tabellino a rispondere però per Latina è Henderson due volte da tre e Jackson tre volte sempre dalla lunga distanza.

Nel secondo quarto Cento è lucida in attacco meno a rimbalzo in difesa, Latina invece sembra cercare solo il gioco da tre e i primi punti arrivano per loro dopo quasi 5 minuti permettendo a Cento di recuperare lo svantaggio che la porta sul pari a metà del quarto.

La situazione continua così fino a due minuti dalla fine, dove si rimane quindi in parità poi però Latina con due bei contropiedi stacca sul più cinque per poi chiudere sul finale 37 a 30.

Il terzo quarto vede spegnersi la copia americana di Latina, e Cento si porta sul meno due a metà del terzo quarto, trovando poi la parità con l’incursione di James, che subito dopo realizza anche dalla lunga distanza.

immagine di repertorio per gentile concessione

Una partita in equilibrio quella che si vedrà poi fino alla fine del terzo quarto e che finisce 59 a 58 per i padroni di casa.

Nell’ultimo quarto Latina forza molto in attacco rovinando il buon lavoro fatto in difesa e si fa rosicare il buon vantaggio che si era creata nei primi minuti.

È Ranuzzi poi a 5.30 dalla fine a ritrovare il vantaggio ma risponde da tre Henderson subito dopo. Un canestro da due in sospensione di James porta l’equilibrio nuovamente. A 3.08 dalla fine ingenuità di Tomassini che commette il quinto fallo ed esce lasciando il posto a Moreno. Subito dopo arriva anche il fallo numero 5 per Zilli ed entra Berti.

Un finale da cardiopalma a 2.27 dalla fine la situazione è di parità e si fa male Jackson, sfortunatissimo nel suo esordio quindi costretto ad uscire. A 35 secondi dalla fine Cento spreca la possibilità di andare sul più tre facendo scadere i 24 secondi. Latina chiama il time out e quindi si deciderà tutto nel finale. Cento riesce a difendere senza commettere il fallo e subire punti. Riparte a meno 19 secondi con James che subisce fallo e va in lunetta staccando un due su due che vale il più tre per Cento.

Va poi in lunetta Latina con Mouaha che si riporta a meno uno, tocca poi a Moreno andare ai liberi e anche lui non sbaglia. Si riparte e a meno otto secondi c’è una grande stoppata di James, Latina riparte dalla rimessa, Cento va con il fallo e Radonic va in lunetta sbagliando il secondo e Cento vince questo importantissimo incontro in trasferta.

Aggiornamenti sull'incendio divampato nel tardo pomeriggio di sabato a Renazzo, in Via Guicciardini.

 Aggiornamenti sull'incendio divampato nel tardo pomeriggio di sabato a Renazzo, in Via Guicciardini.


Le operazioni di spegnimento si sono concluse nella notte, registrando danni alle abitazioni e fortunatamente non alle persone.


Grazie al supporto dei Vigili del Fuoco i residenti sono potuti rientrare nelle abitazioni per recuperare i propri beni. 



In mattinata si è riunito il COC - Centro Operativo Comunale per strutturare la risposta alle esigenze abitative delle persone coinvolte. Sulla base delle necessità di ciascun nucleo famigliare si è garantito vitto e alloggio per questo momento di emergenza e, contestualmente, si è condiviso con le famiglie una struttura di sostegno per il medio/lungo periodo. 


Grazie di cuore a tutto il personale coinvolto e, più in generale, a tutti i cittadini, commercianti e associazioni che hanno immediatamente offerto il loro aiuto, dimostrando di essere una comunità che sa stare al fianco di chi ha bisogno.


Fonte: social comune di Cento 

Palla a due fissata per le 20.30 al Palabianchini, a sostenere la squadra ci sarà un gruppo degli Old Lions che nonostante i km e l’orario andranno a tifare l’amata Benedetto XIV

 

Il gruppo squadra nel primo pomeriggio della giornata odierna Sabato 29.01 è partito per Latina, in modo di prendere confidenza con il campo avversario per tutta la gio
rnata di domani.

Palla a due fissata per le 20.30 al Palabianchini, a sostenere la squadra ci sarà un gruppo degli old lions che nonostante i km e l’orario andranno a tifare l’amata Benedetto XIV.

CREDIT FOTO : Cristina Martini

A parlare dell’incontro sono stati

COACH MECACCI : "Il tempo manca per preparare come si deve, ma eravamo consapevoli che questi 10 giorni sarebbero stati così. Siamo arrabbiati per come è andata fino a qui il percorso delle tre partite che abbiamo affrontato. Non siamo brillanti ma stiamo meglio, proveremo già da domenica a vincere l’incontro per risollevarci pensando solo alla pallacanestro e a fare meglio in difesa e in attacco."

ANDREA COTTI : "Latina al momento ha gli stessi nostri punti in classifica con una partita in meno e sono in pieno cambio di assetto, avendo appena firmato Jackson dalla Stella Azzurra. Hanno un buon mix di giocatori esperti e giocatori più giovani che stanno facendo un buon campionato, la crescita di Durante, Mouaha e Randjic ne sono la dimostrazione. Nelle ultime partite anche le statistiche di Terry Henderson sono lievitate in maniera importante, sarà fondamentale per noi approcciare alla gara con una mentalità dura."

Per Cento roster al completo, la partita sarà trasmessa su LNP PASS con abbonamento.

Sappiamo che quattro sconfitte consecutive sono pesanti, ma analizzando in maniera lucida il dato, a parte quella del 19.12.2021 contro Ferrara dove la squadra non dava segnali di crollo, la crisi della Tramec si può considerare di 7 giorni, insomma ci auguriamo che sia stata solo una brutta settimana e che ora ci siano più km nel motore, che è stato riavviato post covid e che bastino per portare a casa due punti importanti in trasferta.

A tranquillizzare l’ambiente centese infatti è stato anche il General Manager Ivan Belletti "Bisogna tornare

ad unirsi e, sul campo, ritrovare le giuste motivazioni, pensando che la squadra che ha battuto Scafati, appena un mese e mezzo fa, è la stessa: ci vuole fiducia. Adesso affronteremo Latina, per chiudere questo pesante tour de force, poi faremo tutte le valutazioni del caso".

Terre delle Nebbie continua tutto l'anno

 Il Festival Letterario online Terre delle Nebbie, ideato da Marco Cevolani e organizzato dalla Biblioteca di Renazzo (e trasmesso dalla web radio Freccia D'Oro) continuerà per tutto l'anno, trattando alti generi letterari oltre il giallo: continueranno quindi letture e interviste. Quando sarà possibile saranno organizzati anche eventi in presenza presso la sede istituzionale della biblioteca (Via Renazzo 52 www.bibliorenazzo.eu) 



Se ci fosse qualche autore che vuole presentare il proprio libro all'interno del Festival potrà contattare la direzione del festival al numero 3317070613

Marco Cevolani riconfermato alla guida del Fondo Bertelli Guglielmi. Nuovo incarico come direttore del Con.te.spazio. La Casa Editrice Freccia D'Oro, che quest'anno compie 10 anni dalla fondazione, a sostegno dei due enti.

 Marco Cevolani è stato riconfermato per il terzo mandato alla guida del Fondo Bertelli Guglielmi a cui si aggiunge quello di direttore del Consorzio Internazionale per il Monitoraggio della Continuità del Tempo e dello Spazio (Con.Te.Spazio).

"In questi due ultimi anni occorre dirlo le attività del Fondo non si sono sviluppate come avremmo voluto, certo abbiamo sostenuto l'attività della Biblioteca di Mattia e della Biblioteca di Renazzo patrocinando alcune iniziative, ma occorre fare di più per la collettività. Sicuramente la pandemia ha posto un freno nell'organizzazione di eventi che ci avrebbero permesso di raccogliere fondi. Sicuramente dovremo rivedere le nostre attività per il prossimo biennio, ma come Fondo ci siamo. Implementeremo, per quanto possibile, la comunicazione istituzionale."

Invece per quanto riguarda la direzione del Consorzio: "L'attività che si prospetta e che vogliamo intraprendere deve superare la semplice attività informativa di argomenti scientifici e di ricerca e diventare una vera e propria divulgazione scientifica. L'attività del Consorzio è strettamente collegata, e lo sarà sempre di più, a quella del Fondo. In tal senso l'attività della Casa Editrice sarà interamente proiettata nel sostenere questi enti, non solo finanziariamente ma anche da un punto di vista comunicativo.




Sospeso lo spettacolo di Michela Murgia



Foto di Michela Murgia

Lo spettacolo "Dove sono le donne?" di e con Michela Murgia, previsto per martedì 1° febbraio 2022, è sospeso per motivi di salute. Chi avesse già acquistato il biglietto verrà contattato prossimamente dalla Biglietteria del Teatro per comunicare l'eventuale nuova data o le modalità di sostituzione dello spettacolo.


Come comunicato dalla produzione dello spettacolo "Dove sono le donne?", la replica in programma a Persiceto per martedì 1° febbraio, nell'ambito della stagione teatrale 2021-2022, è attualmente sospesa per motivi di salute.

Tutti coloro che fossero già in possesso di un biglietto dello spettacolo di Michela Murgia saranno contattati nel mese di febbraio dalla biglietteria del Teatro comunale per conoscere le soluzioni alternative, eventuale data successiva o spettacolo sostitutivo.


La stagione TTTXTE-Tre Teatri per Te prosegue a Persiceto con lo spettacolo "Sandro", monologo di Andrea Santonastaso in programma venerdì 4 febbraio. Scritto da Christian Poli e diretto da Nicola Bonazzi, lo spettacolo è dedicato a Sandro Pertini, alla sua statura politica e umana e ad alcune sue immagini a cui noi associamo momenti indimenticabili della storia recente italiana (la vittoria dei Mondiali di calcio nel 1982 o la strage alla stazione di Bologna).


Per informazioni scrivere a biglietteriateatro@comunepersiceto.it

 

Denis Dosio annuncia un nuovo canale onlyfans

 Il bel Denis Dosio, dopo aver scalato la vetta della classifica di gradimento e visite del suo canale onlyfans con contenuti decisamente hot e vietati a minori, annuncia l'apertura di un secondo canale free con contenuti esclusivi per i suoi numerosi follower


La Tramec prova di tutto sul meno cinque nei secondi finali, ma è anche senza Time Out e purtroppo perde 81-73 contro Chiusi

 

E’ Gasparin a segnare i primi quattro punti per la Tramec Cento, si accende Barnes dalla lunga distanza poi a seguirlo sono Jame e Tomassini realizzazioni che portano a chiudere il primo quarto dei padroni di casa in vantaggio di due lunghezze sulla Umana Chiusi.

Nel secondo quarto una partita di intensità con pochi punti da ambedue le parti e molta difesa. La Tramec recupera sul finale il mini parziale che gli ospiti di Chiusi si erano riusciti a creare finendo all’intervallo in vantaggio

Parte bene l’Umana al rientro nel terzo quarto trainata dalla tripla di Pollone che regala inerzia agli ospiti e Coach Mecacci è costretto a chiamare un time out dopo due minuti.

Ritornati in campo è sempre Chiusi ad avere confidenza con il canestro allungandosi sul massimo vantaggio di quindici punti a quattro minuti dalla fine del terzo quarto. Nel finale è Moreno però a riportare ritmo alla Tramec Cento.

A prendere il testimone del cubano è James che ad inizio dell’ultimo quarto che da solo porta a meno sei i padroni di casa, scaldando la Milwaukee Dinelli Arena che diventa una bolgia. Ad animare ancor più il clima è di nuovo Moreno che con una tripla costringe Chiusi a chiamare il time out e manda in estasi l’arena centese.

Arriva poi a sei minuti dalla fine il sorpasso di Cento con Giacomo Zilli che si prende due punti sotto canestro e va anche in lunetta realizzando il libero.

L’Umana reagisce ! Qualche brutta palla persa da Cento e mancanza a rimbalzo mandano i padroni di casa nuovamente avanti. La Tramec prova di tutto sul meno cinque nei secondi finali, ma è anche senza Time Out e purtroppo perde 81-73 contro Chiusi.

Le parole di Coach Mecacci a fine gara “E’ evidente che abbiamo un problema di tenuta sul terzo quarto, ma non ci si deve disperare, l’importante è sapere che dobbiamo fare passare questo periodo rimanendo uniti. Poi dalla prossima settimana torneremo ad allenarci e a sistemare ciò che non va per tornare ad essere fluidi e più aggressivi in difesa.”

 




FOTO di ANTONIO IACHINI- FOTO CLUB IL GUERCINO

 

La Tramec Cento deve ritrovare la vittoria dopo tre sconfitte consecutive per riprendere fiato, in tutti i sensi ed affrontare subito dopo una trasferta ostica a Latina

 

A distanza di 72 ore si torna a giocare l’ultimo incontro del girone di andata che era programmato per il 2.01 e che per ovvi motivi già narrati nei giorni scorsi è stato spostato.

Immagine di repertorio

La Tramec Cento deve ritrovare la vittoria dopo tre sconfitte consecutive per riprendere fiato, in tutti i sensi ed affrontare subito dopo una trasferta ostica a Latina.

Per farlo è l’occasione giusta visto che giocherà in casa alla Milwaukee Dinelli Arena, disponibili ancora i biglietti che si possono acquistare on-line tramite la piattaforma di Ticket Sms, oppure presso le due biglietterie ufficiali : Bar Uno Più e Agenzia Scommesse Goldbet di Cento.

Il botteghino aprirà alle 18.30 le porte dell’Arena alle 19.30 e dalle 19.00 la diretta Facebook con il pre gara "è L’ARENA" condotto da Giovanni Poggi e Michele Ferioli.

A presentare l’incontro è Coach Mecacci che analizza così cosa è accaduto in queste 48 ore di preparazione alla partita.

"L’allegria in questo momento non ci assale, ma mettere in dubbio il carattere dei giocatori che fino a una settimana fa occupavano stabilmente la 5 posizione in classifica penso sia irrispettoso. Sappiamo che in questo momento abbiamo da combattere una battaglia non solo tecnica, ma anche fisica. Chiaramente questo un po’ ci frustra, però è inammissibile essere mosci, non avere la giusta voglia e determinazione in campo e subire la partita. Credo che la reazione dei ragazzi ci sarà, dentro i sono i contenuti tecnici, ma fa parte della pallacanestro."

"Chi ha fatto sport o ha un minimo di cultura sportiva sa perfettamente che negli sport di squadra ci sono diverse componenti: fisica, mentale, emotiva e talento.

Chiaramente il fatto di non riuscire ad essere performanti nel senso che il tuo fisico non risponde come la testa vorrebbe è frustrante, ma i problemi vanno di pari passo e la miglior medicina è non buttarsi giù, stare uniti e lavorare in palestra anche se oggettivamente in questo momento non possiamo fare nemmeno questo.

Dobbiamo riprendere fiducia e una vittoria aiuterebbe sicuramente"

Lorenzo Pellegatti eletto Presidente dell’Unione Terred’acqua

 

Durante il Consiglio dell’Unione “Terred’acqua” di lunedì 24 gennaio è stato eletto come nuovo Presidente dell’Unione il Sindaco di Persiceto Lorenzo Pellegatti, che in seguito alla votazione ha riassunto i punti strategici per il mandato 2022-2024.



Nella seduta consiliare del 24 gennaio 2022, il Sindaco Lorenzo Pellegatti è stato eletto Presidente dell’Unione “Terred’acqua” con 17 voti su 22 (5 astenuti), mentre come vice Presidente è stato eletto il Sindaco di Crevalcore Marco Martelli. Come Presidente e Vice Presidente del Consiglio dell’Unione sono stati eletti rispettivamente i consiglieri Michael Santi e Gian Piero Mericio.


A seguito dell’elezione Lorenzo Pellegatti ha dichiarato: “Ringrazio anzitutto la Commissaria Rita Stentella per aver portato a termine il prezioso incarico di chiudere ed approvare i bilanci degli ultimi anni e tutti i dipendenti dell’Unione che in modo silenzioso ma estremamente efficiente hanno svolto le loro attività al servizio dei sei comuni di Terred’acqua. Ringrazio poi i colleghi amministratori per avermi dato fiducia e approvato la mia candidatura. Ho accettato di candidarmi alla presidenza dell’Unione, a seguito della gestione commissariale, nell’ottica di perseguire il buon governo del nostro territorio, unire e coordinare le forze per accedere ai finanziamenti del Pnrr in modo da farlo crescere e poter uscire al meglio da questo lungo e difficile periodo gravato dalla pandemia. Sarà mia cura nei prossimi giorni incontrare la Commissaria per il passaggio delle consegne e coordinarmi con gli altri Sindaci dell’Unione e i responsabili degli uffici per definire i futuri piani operativi”.


Il Presidente Pellegatti ha poi riassunto alcuni punti strategici per il mandato 2022-2024.
Uno degli impegni principali riguarderà la mobilità sostenibile e lo sviluppo di una rete di collegamenti che vada oltre i confini del singolo Comune. In particolare, uno degli obiettivi sarà  dare continuità al progetto della Ciclovia del Sole, che costituisce un rilevante asse di collegamento Nord-Sud, “realizzando un altrettanto importante asse ciclabile Est-Ovest che consentirà di unire Modena con Ferrara ricavato sia su percorsi già realizzati e sia su altri naturali esistenti”.
Nell’ambito del turismo, “la scommessa per i prossimi anni è che l’accresciuto flusso turistico non rimanga concentrato esclusivamente sulla città di Bologna, ma si diffonda in modo più omogeneo anche sui nostri territori della pianura Ovest. […] L’obiettivo che ci si pone è che il turismo diventi un’attività capace di incrementare l’economia del territorio e accresca l’occupazione”.
Quanto ai servizi gestiti dall’Unione, “il Siat (Servizio informatico associato di Terred’acqua) dovrà porsi l’obiettivo così come disposto dallo stesso Pnrr, di rendere la Pubblica Amministrazione la migliore alleata di cittadini e imprese, con un’offerta di servizi sempre più efficienti e facilmente accessibili”. Anche il Servizio di gestione del personale è sempre più fondamentale per il funzionamento dei Comuni: “la precarietà dell’Unione negli ultimi anni e le incertezze sul futuro hanno provocato un’emorragia di personale e una  conseguente sofferenza in tutti i servizi che dovrà essere superata con un’adeguata campagna di reclutamento”. In particolare, risulta indispensabile reclutare il personale specifico per la Centrale Unica di Committenza affinché l’Unione sia autonoma nel gestire le numerose procedure di gara.
Un altro importante obiettivo riguarderà i progetti di inclusione e sostegno alle persone vulnerabili rispetto al quale Pellegatti ha sottolineato la necessità di “rilanciare l’Ufficio di Piano con lo scopo di elaborare progettualità per una strategia condivisa che risponda ai nuovi bisogni emergenti anche sul nostro territorio per l’area minori, disabili ed anziani, in stretto coordinamento con il Distretto Sanitario Pianura Ovest e con Asp Seneca. Al fine anche di contrastare la dispersione scolastica e la dispersione sociale, risulta pure strategico realizzare un centro adolescenti nella vicinanza agli istituti superiori  e di facile accessibilità per i mezzi pubblici, aperto ai giovani da 12 a 24 anni”.
Non ultimo, Pellegatti ha citato l’impegno per il rafforzamento della sanità territoriale con “interventi, anche strutturali, in tutti i comuni, per restituire presidi di prossimità dove i cittadini di possano trovare risposta. […] In questo contesto dovrà essere affrontata la mancanza di medici di medicina generale, prime sentinelle di una sanità del territorio e di raccordo con i pazienti”.

Tornerà il treno a Cento?

 Nella riunione del Consiglio Comunale di Cento di domani (26 gennaio per chi legge) si parlerà della possibilità di portare o meno il treno (nuovamente) a Cento.

Come direbbe qualcuno, quando si stava peggio avevamo il porto canale, la stazione dei treni e tanti altri servizi, che pian piano sono scomparsi dal nostro Comune.

L'ordine del giorno, proposto da Orgoglio Centese, così recita

  1. ODG, prot. 978 del 10/01/2022, ad oggetto "Riportare il treno a Cento" presentato  dal gruppo  Orgoglio Centese;

 

 

 


 

Quirinale, chi sale e scende dopo la prima giornata di votazioni

 

Il nostro borsino dopo la prima giornata di votazioni

Draghi: in salita, sembra che sia l'unico nome a radunare un vasto consenso

Mattarella: in discesa, pure Renzi esclude un secondo mandato



Casini: in salita nonostante il niet di Salvini, il suo nome circola con insistenza

Belloni: in discesa, nome che circola, più che altro sulla stampa

Cartabia: in salita, dopo la decisione di Azione e più Europa di votarla. , non se ne parla da un po'

Riccardi: in discesa, dopo l'entusiasmo delle prime ore

Vota il nostro sondaggio

San Giovanni in Persiceto: iniziative in occasione del Giorno della Memoria

 

In occasione del “Giorno della memoria”, che viene celebrato ogni anno il 27 gennaio per commemorare le vittime dell’Olocausto, il Comune di Persiceto promuove varie iniziative per  riflettere sui fatti storici e aiutare a comprendere e vivere in modo più consapevole il presente. Fra le varie iniziative promosse per gli studenti delle scuole e la cittadinanza, la trasmissione in streaming dello spettacolo teatrale “Infanzia dietro il filo spinato” realizzato dall’Istituto di Istruzione Superiore “Archimede”.



In occasione del “Giorno della Memoria”, il Comune di San Giovanni in Persiceto, in collaborazione con l’Istituto Scolastico Superiore Archimede, organizza una serie di iniziative per le scuole e per la cittadinanza.

Nelle giornate di giovedì 27 e venerdì 28 gennaio, sulla piattaforma streaming del Comune (civicam.comunepersiceto.it), sarà disponibile in visione gratuita lo spettacolo teatrale “Infanzia dietro il filo spinato” realizzato da studentesse, studenti e docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Archimede per la regia di Francesca Calderara. Lo spettacolo è liberamente tratto dall’omonima opera di Bogdan Bartnikovski, deportato nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau quando era bambino. Nel suo testo l’autore racconta la vita dei bambini, fatta di piccole gioie e grandi dolori, la separazione dalla mamma, la paura, la fame, la solitudine, la lotta per un pezzo di pane, gli esperimenti medici da parte del dottor. Mengele. La vita dei piccoli è raccontata attraverso gli occhi di Bogdan bambino, che condivide con loro la lotta per sopravvivere. Il libro è suddiviso in tanti brevi episodi che nella trasposizione teatrale vengono messi a confronto con altrettanti episodi di vita contemporanea di altri bambini e ragazzi che oggi hanno altre priorità, altre esigenze, un’altra sensibilità.

Il progetto, promosso dall’Iis "Archimede" in collaborazione con il Comune di Persiceto, e con il contributo di Cergas e CerMedica, ha compreso anche un laboratorio teatrale propedeutico allo spettacolo, a cura della regista Francesca Calderara, che collabora con l’istituto Archimede da anni, e delle docenti referenti del progetto. L’obiettivo di questa iniziativa è coinvolgere gli studenti nella trasmissione della memoria della Shoah e dare vita ad un prodotto culturale fruibile da tutta la comunità.


In occasione della Giornata della Memoria l’Istituto Archimede ha inoltre messo a disposizione delle classi terze della scuola superiore di primo grado del territorio il filmato dello spettacolo “Il fumo di Birkenau”, realizzato in occasione della Giornata della Memoria 2019 ad Auschwitz-Birkenau grazie al contributo dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna.


Per le classi quinte della scuola primaria invece il Comune ha reso disponibili una serie di dvd con film dedicati al tema della Shoa: “Train de vie”, regia di Radu Mihaileanu (Francia, Belgio, Romania, Israele, Paesi Bassi, 1998); “Corri, ragazzo, corri”, regia di Pepe Danquart (Germania, Polonia, Francia, 2013); “Jojo Rabbit”, regia di Taika Waititi (Nuova Zelanda, Usa, Repubblica Ceca, 2019).


Martedì 8 febbraio alle ore 17.30, sempre sulla piattaforma civicam.comunepersiceto.it, seguirà l’incontro online “Italiani d’Istria. Chi partì e chi rimase. Storie orali e ritratti fotografici fra Pirano e Fossoli” durante il quale Chiara Sirk presenterà il libro di Lucia Castelli (Sometti editore). L’evento è promosso dalle Biblioteche comunali persicetane in collaborazione con Angvd-Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia in occasione del Giorno del Ricordo, in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale e concessione di un riconoscimento ai congiunti degli infoibati.

“Dove eravamo rimasti?”: questo l’interrogativo filo conduttore nella ripresa della Lubes

 “Dove eravamo rimasti?”: questo l’interrogativo filo conduttore nella ripresa della Lubes programmata per mercoledì 16 febbraio 2022. La Lubes,  Libera Università dei Santi Benedetto e Scolastica, costituita nel 2010 per iniziativa della Fondazione Dominato Leonense in collaborazione con Cassa Padana BCC, il Comune di Leno, l’Istituto di Istruzione Superiore “V. Capirola” e l’Istituto Comprensivo di Leno , ritorna attiva a seguito di due anni di sospensione dovuti alla pandemia da Covid19. Una pausa forzata ma consapevole del complicato periodo che l’intera nazione stava attraversando

 


Procedendo nella direzione interrotta nel febbraio 2020, con l’originaria finalità di trovare risposte, con l’aiuto di esperti e specialisti, alle più diverse domande che la realtà contemporanea propone, continua, con l’appuntamento del mercoledì, l’attività tradizionale, organizzata secondo un modulo base apprezzato dagli iscritti, vista l’ampia adesione a Leno e il crescente successo dell’iniziativa riproposta ad Asola.

Si ripropone anche quest’anno il percorso di approfondimento dedicato alla “Teologia. La scienza che studia Dio”, organizzato in collaborazione con la Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo di Leno la quale ospiterà presso l’Oratorio “San Luigi” la lezione replicata alle ore 20.30. L’intervento di docenti di alto livello aiuterà ad affrontare il tema “La profezia”, indagato nel quadro delle visioni e intuizioni dei Santi.

Il programma formativo si arricchisce, di un secondo percorso di approfondimento dedicato alla storia locale “La storia locale è storia universale. 568-774: i longobardi a Leno”. Si intende così offrire la possibilità a tutti di conoscere il racconto aggiornato della millenaria storia del nostro territorio, che si è recentemente arricchito di straordinarie novità per la ventennale opera appassionata degli esperti e degli studiosi, ma anche di soddisfare le esigenze di aggiornamento dei docenti, chiamati a trasferire le nuove conoscenze ai propri allievi, in un processo virtuoso di divulgazione dei risultati della ricerca scientifica, che ancora continua riservando risultati sorprendenti.

Novità dell’anno accademico 2022 è il percorso di approfondimento dedicato alla musica “Educazione all’ascolto della musica, nutrimento dell’anima”: un’esperienza di ascolto guidato per apprendere al meglio le sfumature delle sonorità e poter godere delle ricche espressioni e sfumature che esse suscitano.

A partire da il corrente anno accademico i tre percorsi di approfondimento troveranno sede presso la sala convegni di Villa Badia, via Re Desiderio 1, Leno.

Una formula di successo che si rinnova, dunque, e che fa compiere un ulteriore salto di qualità alla Lubes nell’intento, espresso dal nostro motto Conversatio ad pulcrum pro bono, che invita ad impegnarsi costantemente per far emergere ogni giorno il bello tramite la ricerca e la conoscenza, nella convinzione di costruire così il bene condiviso aiuto con l’aiuto rigenerante della musica.

La prima lezione dell’anno accademico della Libera Università dei Santi Benedetto e Scolastica di Leno si terrà mercoledì 16 febbraio 2022 alle ore 15.00 presso l’auditorium “Cassa Padana Forum” di Leno con la prolusione “Quale ordine del mondo dopo la pandemia?” di Giuliano Noci, docente del Politecnico di Milano.

 

Per partecipa agli incontri è obbligatorio il possesso del Super Green Pass e indossare la mascherina ffp2.

Per iscriversi ed avere ulteriori informazioni si consiglia di telefonare al 3316415475.

Quirinale: oggi inizia la grande sfida.

 Alle ore 15 iniziano le votazioni che termineranno pare attorno alle 19. Difficilmente si giungerà all'elezione del presidente già oggi.

Il nostro borsino

Draghi: in discesa dopo il veto di Berlusconi e Salvini che lo vogliono ancora a Palazzo Chigi

Mattarella: stabile, lui ha escluso un secondo mandato, ma il suo nome viene fatto dal PD.



Casini: in salita nonostante il niet di Salvini, il suo nome circola con insistenza

Belloni: in salita, nome che circola già da diversi giorni

Cartabia: in discesa, non se ne parla da un po'

Riccardi: in salita. Nome nato come candidato di bandiera, piace a tutto il centrosinistra e la sensazione che non sia solo un candidato di bandiera, almeno non da un eventuale quarto scrutinio

Vota il nostro sondaggio

Basket: Seconda sconfitta per la Tramec Cento

 

La Tramec Cento parte aggressiva in attacco, ma ci mette tre minuti a trovare i primi due punti con Barnes che peraltro sono anche quelli che aprono il tabellino dell’incontro.

Foto (C) Tramec

Inizia poi uno scambio di triple a cui partecipa James, ma Verona fa meglio con Anderson trovando un parziale di 6-0 e allora Coach Mecacci chiama il time out a quattro minuti dalla fine. Anderson continua a realizzare in attacco portandosi in doppia cifra dopo sette minuti a rispondergli però è nuovamente James sempre dalla lunga distanza. La Benedetto XIV poi però non trova più la rete del canestro e chiude a meno otto il primo quarto di gioco.

 

All’inizio del secondo quarto rompe il digiuno nuovamente James a cui risponde sempre Anderson da tre. Accorcia le distanze la Tramec con una vera lotta sotto canestro di Zilli che prende due rimbalzi offensivi poi trova i due punti, subito dopo sempre il pivot centese trova altri due punti portando la Tramec a meno quattro punti.

Anderson continua a segnare e si mette in società con Udom e ritorna a più dieci costringendo Coach Mecacci a chiamare il time out.

 

Al rientro dall’intervallo la Tezenis Verona si scatena con due schiacciate in attacchi seguiti dopo dei rimbalzi in difesa e si porta sul massimo vantaggio di 17 lunghezze.

Stringe i denti la Benedetto XIV in evidente difficoltà a livello fisico, ma accorcia le distanze dopo essere andata a meno venti con Tomassini che realizza un canestro dalla lunga distanza e si porta a meno quindici.

Verona recupera in fretta il mini parziale di Cento e chiude il terzo quarto in vantaggio con un punteggio di 59-37.

 

Negli ultimi dieci minuti si fa vedere Dellosto con due canestri da tre punti, ma Verona continua ad avere il match in mano producendo bene in attacco e giocando con grande intensità. Vince l’incontro la Tezenis Verona con un punteggio di 73 a 49.

Seconda sconfitta per la Tramec Cento in evidente difficoltà fisica e ancora lontana dalle condizioni a cui ci aveva abituato.

 

Le dichiarazioni di Coach Mecacci a fine partita :

 

“Verona è ben allenata e costruita, nonostante il cambio d’assetto recente. Oggi senza togliere meriti alla Scaligera abbiamo fatto una partita orribile, si può perdere ma giocando la partita, nei secondi quarti abbiamo perso 12 palloni sui 20 totali. A mio avviso è mancato l’impegno, va bene il discorso covid ma non deve diventare un alibi. Ora mi aspetto una reazione di gruppo visto che si gioca già mercoledì, bisogna ripartire dal stare insieme, compatti ed è questo che voglio dalla squadra già da domani.”

Basket: prossima sfida della Tramec a Verona

Piera Bianco - Foto Club Cento

Pronti a riprendere il cammino intenso di questo Gennaio, ormai in questi giorni è stato spiegato a più riprese quella che è la condizione di una squadra ferma da un mese. C'è di buono che i giorni passano, le attività in palestra producono ovviamente un miglioramento ma anche un sovraccarico da gestire. La partita di mercoledì con Chieti è già dimenticata, ma allo stesso tempo questa è stata utile per rimettere la squadra a prendere il ritmo di partita, che di certo non è quello di dicembre ma domani sarà presumibilmente migliore contro Verona.

Nel girone di andata la Tramec è riuscita a vincere contro i veneti, che a guardare la classifica sembrano non essere la corazzata del campionato, ma attenzione ai rinforzi e i punti di penalizzazione, questa a detta di molti è una squadra costruita per il maggior obiettivo, ovvero salire di categoria.

Ad annunciare l'incontro sono stati Coach Mecacci "Dopo la partita giovedì abbiamo fatto un allenamento di scarico, come previsto avevamo dei sovraccarichi che non impediranno ai ragazzi di essere in campo. Ci siamo concentrati sulla parte fisica, in quanto sarà difficile allenarsi visto gli impegni che abbiamo in pochi giorni. L'obiettivo è avere più benzina rispetto a mercoledì, mi aspetto che avremo più ritmo partita, con una difesa più consistente, concedendo meno rimbalzi, facendo un passo avanti sulla nostra condizione."

A commentare è anche il suo primo assistente Andrea Cotti "Verona è una squadra zeppa di giocatori talentuosi che ha obiettivi ben dichiarati. Noi abbiamo bisogno di macinare del campo, buttando minuti nelle gambe per uscire il prima possibile dalla condizione post covid, sarà una partita in cui dovremo sicuramente pensare più a noi stessi che agli altri, cercando di avere una cognizione realistica e coerente di quello che siamo in questo momento e che il nostro percorso non finisce tra dieci giorni."

Insomma non ci rimane che attendere domani alle ore 18.00 per rivedere la Tramec Cento, diretta su LNP pass con abbonamento, a seguirla a Verona saranno una cinquantina di centesi.


 

Berlusconi rinuncia alla candidatura alla presidenza della Repubblica, l'annuncio via social

Questa la dichiarazione appena pubblicata:

 Sono davvero grato, dal profondo del cuore, alle molte migliaia di italiane e italiani che, in questi giorni, mi hanno manifestato affetto, sostegno e incoraggiamento da quando il mio nome è stato indicato per la Presidenza della Repubblica.


Sono grato in particolare alle forze politiche del centro-destra che hanno voluto formulare la mia candidatura, ai tanti parlamentari di tutti gli schieramenti che hanno espresso il loro appoggio e il loro consenso, agli importanti esponenti politici stranieri, in particolare ai vertici del Partito Popolare Europeo, che si sono pronunciati a favore di questa proposta.   


Dopo innumerevoli incontri con parlamentari e delegati regionali, anche e soprattutto appartenenti a schieramenti diversi della coalizione di centro-destra, ho verificato l’esistenza di numeri sufficienti per l’elezione.

E’ un’indicazione che mi ha onorato e commosso: la Presidenza della Repubblica è la più Alta carica delle nostre istituzioni, rappresenta l’Unità della Nazione, del Paese che amo e al servizio del quale mi sono posto da trent’anni, con tutte le mie energie, le mie capacità, le mie competenze.  

 

Nello stesso spirito, ponendo sempre l’interesse collettivo al di sopra di qualsiasi considerazione personale, ho riflettuto molto, con i miei familiari ed i dirigenti del mio movimento politico, sulla proposta ricevuta.

L’Italia oggi ha bisogno di unità, al di là della distinzione maggioranza-opposizione, intorno allo sforzo per combattere la gravissima emergenza sanitaria, per far uscire il paese dalla crisi.

La Nazione riparte nei momenti difficili se tutti sappiamo trovare, come avvenne nel dopoguerra, un senso comune di appartenenza nella nostra democrazia, superando le lacerazioni e al di là delle legittime ed anzi necessarie distinzioni.


Per queste ragioni sono stato il primo a volere un governo di Unità Nazionale che raccogliesse le migliori energie del Paese, e che – con il concorso costruttivo anche dell’opposizione – è servito ad avviare un percorso virtuoso che oggi più che mai, alla luce della situazione sanitaria ed economica, deve andare avanti. Per questo considero necessario che il governo Draghi completi la sua opera fino alla fine della legislatura per dare attuazione al PNRR, proseguendo il processo riformatore indispensabile che riguarda il fisco, la giustizia, la burocrazia.


In questo stesso spirito, ho deciso di compiere un altro passo sulla strada della responsabilità nazionale, chiedendo a quanti lo hanno proposto di rinunciare ad indicare il mio nome per la Presidenza della Repubblica.


Continuerò a servire il mio Paese in altro modo, come ho fatto in questi anni, da leader politico e da Parlamentare Europeo, evitando che sul mio nome si consumino polemiche o lacerazioni che non trovano giustificazioni che oggi la Nazione non può permettersi.

Da oggi lavoreremo quindi con i leader del centro-destra – che rappresenta la maggioranza nel Paese ed a cui spetta l’onere della proposta - per concordare un nome in grado di raccogliere un consenso vasto in Parlamento.

 

Occorre individuare una figura capace di rappresentare con la necessaria autorevolezza la Nazione nel mondo e di essere garante delle scelte fondamentali del nostro Paese nello scenario internazionale, l’opzione europea e quella atlantica, sempre complementari e mai contrapponibili, essenziali per garantire la pace e la sicurezza e rispondere alle sfide globali.

 

 

Spero che il Parlamento e i rappresentanti delle Regioni sappiano compiere questa scelta nel tempo più breve possibile e con un’ampia convergenza.

Mission: Impossible 7 e 8 rinviati di nuovo a causa della pandemia di coronavirus.

 I film hanno subito una serie di battute d'arresto da quando sono iniziate le riprese nel 2020. La settima edizione del franchise doveva originariamente essere rilasciata a luglio 2021



posticipata l'uscita del capitolo 7 da settembre 2022 al 14 luglio 2023.


SUGGERITO PER TE

In via dei Tigli si andrà ai 30 km/h

Fonte foto: Google Maps Con Ordinanza del Dirigente N°. 291 del 12/07/2024 è stato stabilito che a Cento in "Via Tigli civico 4 – 6 son...