In attesa dell'uscita del secondo capitolo della collana Cento Misteri è possibile scaricare gratuitamente dal sito della Biblioteca di Mattia gratuitamente il primo capitolo "Delitto al teatro Comunale"





In attesa dell'uscita del secondo capitolo della collana Cento Misteri è possibile scaricare gratuitamente dal sito della Biblioteca di Mattia (www.bibliotecadimattia.it) gratuitamente il primo capitolo "Delitto al teatro Comunale" di Massimiliano Santarelli, pseudonimo usato dall'autore centese Marco Cevolani.
Il secondo capitolo dovrebbe vedere la luce alla fine di questa estate per Edizioni Freccia D'Oro e sarà sempre ambientato a Cento e vedrà ancora una volta protagonisti Teo e Massimiliano, questa volta intenti a risolvere un mistero soprannaturale.
Sul sito della Biblioteca è inoltre possibile scaricare gratuitamente le tracce audio di altri volumi scritti dal Cevolani.



E' uscito per edizioni Freccia D'Oro l'opera seconda di Stefania Lucchi, avvocato civilista di Forlì, dal titolo "Mar Mare Amare", una raccolta di poesie che parlano di passioni amorose, di desiderio che riaffiora, consuma, crea e distrugge.





E' uscito per edizioni Freccia D'Oro l'opera seconda di Stefania Lucchi, avvocato civilista di Forlì, dal titolo "Mar Mare Amare", una raccolta di poesie che parlano di passioni amorose, di desiderio che riaffiora, consuma, crea e distrugge.
Stefania Lucchi è nata il 2 Luglio 1960 a Forlì, dove vive e lavora come avvocato civilista. Appassionata di poesia fin dai banchi di scuola ha raccolto le sue migliori poesie in una raccolta "La camera dei sogni" pubblicata nel 2015; alcune di queste sono state pubblicate nella Rivista "Confini" nel numero di Agosto 2012. Più recente la passione per la pittura che ha sviluppato principalmente sotto la guida del Maestro pittore cesenate Adriano Maraldi. Nei dipinti compaiono prevalentemente donne e marine.



Attiviste e attivisti di Greenpeace Francia hanno scalato la sede di uno dei principali eventi mondiali dedicati alla pubblicità e alla comunicazione, il Cannes Lions Festival of Creativity


Attiviste e attivisti di Greenpeace Francia hanno scalato la sede di uno dei principali eventi mondiali dedicati alla pubblicità e alla comunicazione, il Cannes Lions Festival of Creativity.  Qui infatti negli ultimi anni sono stati assegnati almeno 300 premi a pubblicità che promuovono compagnie petrolifere e altri prodotti che danneggiano il clima.

Mentre l'Europa è stretta nella morsa della siccità causata dai cambiamenti climatici, questo è ancora più inaccettabile!

L'ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei), è uno strumento di partecipazione previsto dalle leggi europee, che ha già dato i suoi frutti per importanti campagne storiche, come quella contro il glifosato.

Le firme vengono indirizzate alla Commissione Europea che, per validare legalmente la firma, ha bisogno dei dati che dimostrino che i cittadini firmatari siano europei e che abbiano firmato una volta soltanto. Per questo oltre a nome, cognome ed email vengono richiesti dall’Unione Europea anche altri dati come il numero del documento di identità.  Assicurati di averli a portata di mano al momento della firma, e non ti scoraggiare, serve solo un minuto del tuo tempo ed è sicuro firmare!

Aumento dei tassi di interesse sui mutui

 

Giovedì scorso la governatrice della Bce Christine Lagarde ha annunciato che è prossimo il rialzo dei tassi Bce; una decisione per la verità già attesa, ma che non mancherà di avere i suoi effetti sui finanziamenti bancari, in particolare sui mutui casa, che già stanno sperimentando aumenti nella rata a causa della situazione geopolitica e dell’inflazione. Vediamo cosa potrebbe succedere alla rata del mutuo con l’aumento dei tassi di interesse Bce.

Aumento dei tassi di interesse sui mutui 

Da inizio anno i tassi di interesse sui mutui sono aumentati sensibilmente, anticipando l’aumento atteso dei tassi di interesse Bce. Per quanto riguarda l’Eurirs, riferimento per i mutui a tasso fisso, a inizio anno si era, per tutte le scadenze, poco sopra lo zero, mentre oggi si viaggia abbondantemente sopra il 2 per cento. La scadenza a 20 anni, ad esempio (una delle più gettonate per questo tipo di mutui), il 13 giugno 2022 si attestava al 2.22%, in rialzo di uno 0.11 per cento.

Per quanto riguarda invece i tassi variabili, le scadenze dell’Euribor sono ancora in territorio negativo tranne la scadenza a sei mesi che si attesta, il 13 giugno 2022, allo 0.11 per cento. E la forbice tra tasso fisso e variabile si ridurrà sempre di più, secondo gli esperti. Milano Finanza riporta per esempio che a giugno 2023 il tasso Euribor a 3 mesi, oggi sul -0.28 per cento, potrebbe arrivare all’1.71 per cento. Certo, sottolineiamo, siamo sempre lontani dai livelli di un decennio fa, ma si tratta comunque di una brusca virata rispetto al panorama di tassi superconvenienti a cui ci eravamo abituati da anni.

Aumento dei tassi Bce, rata del mutuo in aumento

Sempre secondo quanto riportato da Milano Finanza, che cita dati Bankitalia, chi stipulerà nei prossimi mesi un mutuo a tasso fisso avrà interessi vicini al 3%, mentre da luglio si vedranno gli effetti anche sui tassi variabili. In totale, stima il quotidiano, l’aumento delle rate alleggerirà i portafogli degli italiani di circa 680 milioni di euro complessivi.

Secondo una simulazione di Facile.it, gli aumenti dei tassi di interesse Bce, annunciati per luglio e settembre, avranno effetti diretti sull’Euribor, facendo crescere la rata di almeno 120 euro rispetto ad oggi. Prendendo infatti come riferimento un finanziamento da 120.000 euro da restituire in 20 anni e simulando i possibili cambiamenti, considerati i futures sull’Euribor, che rappresentano l’aspettativa che gli operatori hanno sull’andamento dell’indice nei prossimi 5 anni, il comparatore ha rilevato che, se oggi un tasso variabile medio (T.A.N) disponibile online per l’operazione simulata è pari a 0,85%, con una rata mensile di 544 euro, entro fine anno l’indice Euribor a 3 mesi sfiorerà l’1% (oggi si trova a -0,30%) e questo farà salire il tasso variabile a circa 2,20%, con una rata mensile più pesante di circa 75 euro. Tra dodici mesi (a giugno 2023), l’indice potrebbe arrivare a circa 1,75%; questo farebbe salire il tasso variabile a 2,95% e la rata del muto a 663 euro, vale a dire quasi 120 euro in più rispetto a oggi. A dicembre 2027, le previsioni danno l’Euribor intorno al 2,10%; in questo caso il tasso salirebbe a 3,30% e la rata mensile a 684 euro, vale  a dire 140 euro in più rispetto ad oggi.

«Sebbene in periodi di grande incertezza come quello attuale sia difficile fare previsioni, è importante non sottovalutare i messaggi che arrivano dal mercato»; spiega Ivano Cresto, Managing Director prodotti di finanziamento di Facile.it «Oggi più che mai, quindi, la scelta del mutuo va affrontata con grande attenzione; il consiglio è di affidarsi ad un consulente esperto in grado di identificare la soluzione più adatta alle esigenze dell'aspirante mutuatario.».

L’Architetto del verde Andrea Mati ospite domenica 19 giugno all’Apriti Bosco Festival (Cento - FE)


 

Cento (FE), 14 giugno 2022 – Si avvicina la data di apertura dell'Apriti Bosco Festival, la manifestazione in programma dal 17 giugno al 17 luglio tutti i fine settimana (venerdì, sabato e domenica) pensata per sostenere e far conoscere il progetto del Bosco Integrale, finalizzato alla realizzazione di uno spazio di integrazione tra persone e natura, un luogo di inclusione.

Domenica 19 giugno alle ore 21.30, all'interno del ciclo di conferenze tematiche organizzate all'interno del Festival, ci sarà ospite l'Architetto Andrea Mati.

 

Moderato da Alessandra Rimondi, pedagogista del Comune di Cento, insieme ad un rappresentante dell'RT Open Group/Cadiai, l'Architetto Andrea Mati, che si trova attualmente in tutte le librerie con il libro "Salvarsi con il verde: la rivoluzione del metro quadro vegetale" (ed. Giunti), porterà la sua esperienza sul tema dell'inclusione sociale. Nato a Pistoia in una storica famiglia di vivaisti, Andrea Mati ha studiato architettura, arte dei giardini e musica. Da sempre impegnato a cercare soluzioni per migliorare complesse problematiche sociali grazie al verde, fonda circa vent'anni fa due cooperative che operano nel settore vivaistico e nella progettazione, realizzazione, manutenzione di spazi verdi e nel reinserimento di persone appartenenti a categorie protette. Si dedica da anni, in stretta collaborazione con medici specialisti, alla progettazione di spazi verdi terapeutici, molti dei quali da lui ideati. Collabora con comunità per il recupero di tossicodipendenti – da San Patrignano alla Comunità Incontro di don Gelmini – e con centri di assistenza per disabili psichici. Insieme a un gruppo di psicologi, geriatri e psichiatri, ha dato vita a una ricerca sperimentale volta a progettare giardini dalle specifiche funzioni terapeutiche, per aiutare nella cura della sindrome di Down, dell'autismo, delle depressioni, dell'Alzheimer e di tutte le dipendenze. Ha partecipato a convegni medici e di urbanistica in Italia e all'estero. Recentemente è stato nominato docente al primo master italiano in Orticultura terapeutica organizzato dall'Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

 

Al Bosco Integrale, Mati porterà la propria esperienza mirata all'inclusione grazie alla cura attraverso il verde. In dialogo con RT Open Group/Cadiai che porterà una riflessione sull'inclusione scolastica e quindi fornirà spunti dal punto di vista educativo, si cercherà di aprire un confronto sull'inclusione sociale, al fine di stimolare il dialogo e la sensibilità verso un cardine per una società moderna e rivolta al futuro.

 

L'ingresso alla serata di domenica 19 giugno, che comprende l'accesso alla conferenza e all'area Wood Truck è di 5 euro.

 

Organizzato dalla Fondazione Caterina Novi, l"Apriti Bosco" Festival, è nato per sostenere e far conoscere il progetto del Bosco Integrale, finalizzato alla realizzazione di uno spazio di integrazione tra persone e natura, un luogo di inclusione. Il filo conduttore di tutti gli appuntamenti, previsti nei fine settimana di giugno e luglio, sarà l'integrazione tra uomo e natura, perché oggi, più che mai, è necessario riscoprire il proprio rapporto con l'ambiente. Il Bosco Integrale sarà l'ospite e allo stesso tempo il protagonista della kermesse e tutto sarà strutturato nel suo pieno rispetto; a riprova di questo, il Festival ha ricevuto la certificazione PLASTIC FREE.

 

Il Festival è organizzato dalla Fondazione Caterina Novi in collaborazione con l'Associazione Bosco Integrale Caterina Novi ed è patrocinato dal Comune di Cento e dalla Regione Emilia-Romagna.

 

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL IN COSTANTE AGGIORNAMENTO E' CONSULTABILE SUL SITO www.boscointegrale.org/apritiboscofestival
I prezzi dei biglietti e delle attività del Festival sono disponibili sul sito.

 


Con un video su Instagram, Justin Bieber spiega la sua malattia

 Con un video su Instagram, Justin Bieber spiega la sua malattia: “Come potete vedere dal mio viso, ho una sindrome chiamata Ramsay Hunt, un virus che attacca il nervo dell’orecchio e del viso e mi ha causato una paralisi della parte destra del viso. Quindi, per chi fosse deluso dal posticipo dei prossimi concerti, come vedete non sono


fisicamente in grado di esibirmi. È una cosa abbastanza grave e il mio corpo mi sta chiedendo di rallentare. Spero capirete. Sfrutterò questo periodo per rilassarmi e tornare al 100% per continuare a fare quello per cui sono nato. Vi voglio bene. Grazie per essere pazienti con me. Starò meglio prima o poi…sto facendo esercizi fisici per il viso e tutto tornerà a posto…con il tempo. Non so quanto tempo ci vorrà ma tornerà tutto alla normalità. Io ho speranza, mi fido di Dio e penso che anche questo stia succedendo per una ragione. Al momento non capisco quale sia questa ragione ma mi riposerò…vi voglio bene”. 


Video qui: https://www.instagram.com/tv/CeorE9OjqX9/?igshid=NmZiMzY2Mjc=

Conclusione del progetto di educazione stradale 'Amici della strada' nelle scuole a.s. 2021-2022".



'Con il mese di maggio si è concluso il progetto di educazione stradale Amici della strada, realizzato dalla POLIZIA LOCALE DI CENTO che ha coinvolto 336 alunni delle classi quinte dei quattro Istituti Comprensivi di Cento e frazioni (Guercino, Carducci presso sede Giordani, Pascoli, Penzale, Renazzo, Bevilacqua, Corporeno, Casumaro, Reno Centese, XII Morelli).


Gli studenti, dopo avere appreso le nozioni teoriche in classe da parte dei Vigili, hanno partecipato con interesse alla prova pratica in bicicletta – come sottolinea la referente del progetto Ispettore Rossi Silva della Polizia Locale - e hanno dimostrato di avere la giusta consapevolezza dei rischi presenti sulla strada e di dover mettere in azione,sempre, un comportamento fondato sulla massima prudenza oltre che sul rispetto delle regole che li riguardano come ciclisti.

I vigili presenti nelle esercitazioni hanno consegnato agli alunni la 'bici-patente' e un gadget legato alla sicurezza, perché essere ben visibili sulla strada è di basilare importanza.

Il Comandante dott. Fabrizio Balderi, insieme al Corpo di Polizia Locale, rivolge un sentito ringraziamento a chi ha reso possibile anche quest'anno 'Amici della Strada': la Croce Rossa Italiana che ha fornito, con la massima professionalità che la contraddistingue, l'assistenza sanitaria durante le prove pratiche in bicicletta; le insegnanti referenti del progetto che, con particolare attenzione e accuratezza pianificano e organizzano gli incontri a scuola, oltre alle docenti che collaborano approfondendo in classe gli argomenti sulla sicurezza stradale trattati di anno ogni anno dalla Polizia Locale e ai rispettivi Dirigenti didattici che autorizzano il progetto didattico; non ultimi i genitori che hanno collaborato equipaggiando in maniera corretta la bicicletta dei propri figli, per renderla sicura.

Infine, complimenti agli ALUNNI che hanno partecipato con impegno e diligenza al progetto, per i quali l'Amministrazione comunale auspica che rimangano sempre BRAVI UTENTI DELLA STRADA, come hanno dimostrato di esserlo in questa esperienza formativa, perché il senso civico di cittadino si dimostra nei comportamenti che rispettano gli altri e le regole di vita in comunità.'

Justin Bieber via Instagram: "Non ci credo. Ho fatto di tutto per stare meglio ma la mia malattia sta peggiorando. Sono addolorato perché dovrò rimandare tutti i prossimi concerti (su ordine dei medici). A tutti i miei fans, vi amo così tanto…mi riposerò e mi riprenderò!".

 Nel 2020 la popstar aveva annunciato di aver contratto la malattia di Lyme

A rischio la data di Lucca a fine luglio?


Il ladro del carnevale... Perché a Borgopianura non si festeggia il carnevale?

 È del 2018 il romanzo IL LADRO DEL CARNEVALE di Marco Cevolani e in questo periodo di carnevali estivi torna di moda anche se il carnevale che è stato rubato è quello dell'immaginaria cittadina della provincia ferrarese dove sono ambientate le avventure del giovane protagonista.


Il romanzo, che fa parte della collana CI PENSA MATTIA, rappresenta il sunto sul mondo fantascientifico di Mattia, dei segreti di Atlantide e presenta una galleria di personaggi vecchi e nuovi, a cominciare da Massimiliano, il compare e poi compagno di Mattia, passando per il cane bionico Scintilla, senza dimenticare il grande nemico, il Signore delle Ombre. 

Tutte queste storie si intrecciano con alcune figure storiche, alcune di fantasia come il partigiano di Borgopianura, altre reali e ben conosciute come Papa Benedetto XIV. 

Acquista qui https://www.frecciadoro.it/scheda/35/Il-ladro-del-carnevale

Ascolta la presentazione https://spreaker.page.link/VTt2ebQFZ1U5MAQC9




Carnevale storico di Persiceto 2022: vincono i Figli della Baldoria


Domenica 5 giugno si è svolta a Persiceto la seconda giornata del 148° Carnevale storico persicetano: prima classificata la società "Figli della Baldoria" che si aggiudica il gonfalone bianco della vittoria, seconda classificata la società "I Gufi" e terza classificata la società "Jolly&Maschere".

Durante la seconda giornata del Carnevale storico persicetano 2022, che si è svolta domenica 6 giugno, è stata proclamata la classifica dei carri allegorici oltre a quelle delle mascherate singole e di gruppo.
La giuria dei carri di prima categoria era composta dall'artista Giulia Poppi, dall'architetto Andrea Penzo e dal giornalista Marco Marozzi, che hanno valutato rispettivamente pittura e scultura, architettura, costruzione e soggetto. La società "Figli della Baldoria" si è aggiudicata la bandiera bianca della vittoria con il carro "I Folli del Re, che tanto folle poi non è, ovvero è folle chi si sente re… o è re chi folle lo è?" dedicato ai personaggi Bertoldo e Bertoldino e allo spirito del Carnevale. A questo carro la giuria ha assegnato 30 punti per "Pittura e Scultura", 30 punti per "Architettura e Costruzione" e 27 punti per "Soggetto e Svolgimento", per un totale di 87 punti. Seconda classificata la società "I Gufi" con il carro "Animals" (86 punti) che ha proposto una rilettura di "La Fattoria degli animali" di George Orwell sulle note di "Animals" dei Pink Floyd. Terzo posto alla società "Jolly&Maschere" con il carro "∫ ∫ ∫ 1464y dx dy dz D: = {(x,y,z) ∈ R³ t.c. 0 ≤ y ≤ z ≤ x ≤1} ovvero storie un po' per tutti" (81 punti) dedicato al personaggio persicetano Santón. Seguono al quarto posto i "Brót&Catîv", al quinto gli "Afidi nella Scarpa", al sesto l' "Ocagiuliva", al settimo i "Maistoff", all'ottavo l'"Accademia della Satira", al nono "I Corsari", al decimo i "Mazzagatti".
Per quanto riguarda la categoria mascherate singole primo classificato "Santón" e secondo "Ocarón". Per la categoria mascherate di gruppo prima classificata "La Cariola", seconda "Rape e Fagioli", terza "Le maschere", quarto "Al Zavai -ri".
La giuria delle mascherate singole e di gruppo era composta da Patrizia Palermo per maschere e costumi, Giuseppe Ruggeri per coreografia e scenografia e Claudio Mantovani per soggetto e svolgimento. Mentre i giurati per i premi "Bertoldini" erano Maria Teresa Mazza per la migliore colonna sonora, Patrizia Palermo per le migliori maschere e costumi, Giuseppe Ruggeri per il miglior effetto scenico e Claudio Mantovani per il miglior Soggetto e per il titolo "Brutto fuori, brutto dentro, da dimenticare".



A Persiceto si sono svolti i tanto attesi Spilli di Carnevale



Sabato 4 giugno a Persiceto si è svolta la prima giornata della 148a edizione del Carnevale storico. Nella centrale piazza del Popolo hanno sfilato ben dieci carri, due mascherate singole e quattro di gruppo. Tanto il pubblico che, nonostante le alte temperature, ha seguito dal vivo la manifestazione, sia in tribuna che lungo le vie del centro storico. I carri, attraverso colorate scenografie, sofisticati movimenti meccanici e letterali esplosioni di colore hanno affrontato vari temi facendo sorridere ed emozionare i tanti spettatori.

Sabato 4 giugno ben sedici società carnevalesche, tra cui dieci carri, due mascherate singole e quattro di gruppo, hanno animato il 148° Carnevale storico persicetano, sfilando per le vie del centro storico ed eseguendo il tradizionale Spillo, "al Spèl", nella centrale piazza del Popolo, davanti alla tribuna di spettatori e davanti al Palazzo comunale, da dove una giuria, per ora segreta, ha osservato lo spettacolo per poi decretare i vincitori della competizione.
Sergio Vanelli, speaker storico del Carnevale e la conduttrice e cantante Cristina Cremonini hanno presentato insieme la kermesse. Tanti e molto diversi fra loro i temi proposti dai carri.

Il primo carro a sfilare è stato quello della società Accademia della Satira che, con "Non aprite quella porta, ovvero L'Importanza di chiamarsi Barbara", ha rappresentato una famiglia ideale – composta da moglie, marito e due figli – che rimane letteralmente intrappolata nella propria casa "di bambola", finendo per ribellarsi al proprio ruolo e allo status di bambolotti.

La società Afidi nella Scarpa con "Zitti e buoni, ovvero Sono fuori di testa ma diverso da loro" ha scelto come protagonista Ligabue. Il pittore, travolto da una schiera di automi con la testa ingabbiata da un cubo, invita tutti ad uscire dall'omologazione attraverso l'espressione della propria originalità, della propria natura, ricordando come l'arte riveli un nuovo sguardo sulla bellezza.

La società Mazzagatti con "Punto di svolta" ha ricordato come medici e personale sanitario in tempi di Covid-19 abbiano salvato l'Italia da una pandemia, e li ha innalzati a rango di eroi a cui gli stessi supereroi dei fumetti rendono omaggio.

I Corsari con "Socc'mel, che carro" hanno proposto una barzelletta a sfondo erotico in dialetto bolognese, sottolineando come la lingua dialettale possieda una sua forza narrativa che ben si adatta al clima satirico e pungente del Carnevale.

Jolly&Maschere con "∫ ∫ ∫ 1464y dx dy dz D: = {(x,y,z) ∈ R³ t.c. 0 ≤ y ≤ z ≤ x ≤1}, ovvero Storie un po' per tutti" ha reso omaggio ad un personaggio persicetano soprannominato Santon, che anche quest'anno, all'età di 98 anni, ha partecipato al Carnevale gareggiando nella categoria delle mascherate singole. Il carro colorato con le tonalità e le geometrie di Mondrian si è trasformato in una wall di personaggi famosi della storia a cui alla fine è stata aggiunta anche l'immagine di Santon, vero one man show del carnevale persicetano.

I Gufi con "Animals" hanno proposto una rilettura di "La Fattoria degli animali" di George Orwell sulle note dell'album dei Pink Floyd che dà il nome allo stesso carro. In un mondo sempre più cupo, un sedicente "Fronte Sovranista Suino" si impone in nome dell'uguaglianza sulle libertà individuali, elimina ogni voce di dissenso con la forza e il sangue, fino a rivelarsi per quello che è: una nuova, strisciante dittatura.

La società Maistof con "Ctrl+Alt+Canc" ha affrontato il tema del nuovo giornalismo, tra buone e cattive notizie, fake news e verità proponendo il motto Dubito ergo sum come approccio critico utile ad orientarsi nel difficile mondo dell'informazione.

La società Brot&Cativ con "Autoritratto(re)" ha presentato un carro "in bianco", ancora da colorare, che si sente troppo timido per uscire alla ribalta della piazza ed eseguire lo spillo. Il narratore, che poi si rivela essere il pittore Van Gogh, invita il carro ad esprimere la propria personalità senza timore, usando il colore in un caleidoscopio di fantasia, in cui predominano l'azzurro del cielo e il giallo dei girasoli, che ricordano al pubblico non solo le tele del grande artista ma anche i colori dell'Ucraina.

I Figli della Baldoria con "I Folli del Re, che tanto folle poi non è, ovvero, È folle chi si sente re… o è re chi folle lo è?" hanno scelto come protagonisti Bertoldo e Bertoldino che si recano da re e regine famosi elemosinando cibo e soldi. Davanti al loro diniego Bertoldo proclama per tutti il tempo di Carnevale in cui lui stesso diventa Re, sovvertendo tutte le regole, all'insegna dell'allegria e del divertimento.

L'Ocagiuliva ha infine concluso lo spettacolo di questo carnevale con un vero e proprio saluto di commiato. Con il carro da titolo "Ciao" la società ha raccontato con tratti eleganti e poetici le tante fasi della vita, sottolineando come un semplice saluto possa diventare in ogni circostanza un segno di amore, soprattutto quando si tratta di una persona giunta al termine del proprio viaggio e pronta a ricongiungersi con l'infinito delle stelle.

Dopo l'esecuzione degli spilli, domenica 5 giugno si terrà la seconda giornata di Carnevale. Alle ore 11 presso la Sala Consigliare del Municipio verrà presentato il libro "Sono solo Mascheroni. Tutta la verità di una vita dedicata al Carnevale" di Umberto Cinquini, mentre in parco Pettazzoni a partire dalle ore 16 si terrà un intrattenimento a cura di Radio Stella e a seguire le tanto attese premiazioni.

Nei giorni successivi seguiranno poi tanti altri appuntamenti fra cui il tradizionale "Processo del Lunedì" (lunedì 6 giugno, ore 21), lo spettacolo teatrale "Bertoldo e il suo Re" (martedì 21 giugno, ore 21) e l'Inaugurazione della Metropolitana Culturale Persicetana Linea 1 del Carnevale storico (domenica 26 giugno, ore 17).

Segue programma dettagliato dei prossimi eventi

 



***************************************************************************

DOMENICA 5 GIUGNO 2022

ore 09.00, Parco Pettazzoni, Ritrovo carri allegorici e mascherate.

ore 11, Sala Consiliare del Municipio, Presentazione del libro "Sono solo Mascheroni. Tutta la verità di una vita dedicata al Carnevale" di Umberto Cinquini. Ingresso libero.

ore 10.00÷21.00, Piazza Guazzatoio, Street food di Carnevale.

ore 16.00, Parco Pettazzoni, Intrattenimento a cura di Radio Stella, radio ufficiale del 148° Carnevale storico persicetano. Spettacolo a cielo aperto con Spilli di carri e mascherate.


LUNEDI' 6 GIUGNO 2022

ore 21.00, Piazza del Popolo, "Processo del Lunedì" – Giurati e carristi a confronto. Ingresso libero.

 
SABATO 11 GIUGNO 2022

ore 11.00, Centro sportivo, Parata spettacolo in collaborazione con Wanda Circus.

ore 21.00, Villa Prugnolo, Carnival Party.

 
MARTEDI' 21 GIUGNO 2022

ore 21.00, Arena Quaquarelli, viale Pupini, "Bertoldo e il suo Re", spettacolo teatrale, ingresso libero.

 
SABATO 25 GIUGNO 2022

ore 21.00, Piazza del Popolo, Radio Stella Live

 
DOMENICA 26 GIUGNO 2022

ore 17.00, Piazza del Popolo, Inaugurazione "Metropolitana Culturale Persicetana" – Linea 1 del Carnevale storico



LE INIZIATIVE DI GIUGNO AL SANTUARIO BEATA VERGINE DELLA ROCCA

8-9-10 giugno alle ore 18.30 Triduo in preparazione alla festa di Sant'Antonio di Padova, con meditazione di p. Lucian

Venerdì 10 giugno la "Lunga Notte delle Chiese". In Santuario alle ore 21, sacra rappresentazione "Stabat Mater" (vedi locandina allegata)

Lunedì 13 giugno festa di Sant'Antonio di Padova, le S. Messe alle ore 9 e 18.30 con la benedizione e distribuzione del Pane di Sant'Antonio

Sabato 18 giugno Pellegrinaggio a Padova da San Leopoldo e Sant'Antonio in Santuario trovate il programma: Sono aperte le iscrizioni.






In arrivo il 148° Carnevale storico di Persiceto… quest’anno in versione estiva!




Il Carnevale storico di Persiceto arriva, causa pandemia, con qualche mese di ritardo: sabato 4 e domenica 5 giugno si potranno ammirare i tradizionali carri allegorici interamente realizzati dai maestri carnevalai persicetani e l'esecuzione dei famosi "Spilli". Il programma prevede anche una ricca offerta eno-gastronomica a tema – che comprende i biscotti "Africanetti di San Giovanni in Persiceto" e la "Beertoldo", una birra-omaggio al Re di questo Carnevale – e tanti altri appuntamenti.

Il centro storico di San Giovanni ospiterà sabato 4 e domenica 5 giugno la 148ª edizione del Carnevale Storico Persicetano, nato nel lontano 1874. Come da ultracentenaria tradizione, la centrale piazza del Popolo diventerà il palcoscenico degli "Spilli", la caratteristica peculiare di questo Carnevale: i carri si apriranno letteralmente, rivelando nuove forme e colori e dando vita ad un vero e proprio spettacolo a sorpresa.
Nella mattinata di martedì 31 maggio l'edizione 2022 del Carnevale storico di Persiceto è stata presentata durante una conferenza stampa organizzata dalla Città metropolitana di Bologna presso gli spazi di ExtraBo in Piazza del Nettuno a Bologna. Per l'occasione, ad illustrare le caratteristiche di questa singolare manifestazione, sono intervenuti: Barbara Panzacchi, consigliera metropolitana delegata al Turismo, Alessandro Bracciani, assessore a Commercio, Attività produttive e Comunicazione del Comune di San Giovanni in Persiceto, Andrea Angelini e Lucia Mattioli, rispettivamente presidente e consigliera dell'Associazione Carnevale Persiceto.

Questa edizione vedrà la partecipazione di dieci società carnevalesche di prima categoria, che faranno "spillare" e sfilare i loro carri allegorici, oltre a due mascherate singole e una di gruppo. A presentare la 148a edizione del Carnevale, rigorosamente dal balcone del Palazzo Comunale, saranno lo speaker storico del Carnevale Sergio Vanelli e la conduttrice e cantante Cristina Cremonini. Lo spettacolo degli "Spilli" e della premiazione potrà essere seguito dalla tribuna a pagamento allestita in piazza del Popolo (info biglietti:segreteria@carnevalepersiceto.it) ma anche nella nuova Area spettacoli "Teatro a cielo aperto". Alcuni momenti saranno poi visibili in diretta sui profili social di Associazione Carnevale Persiceto, Comune di San Giovanni in Persiceto e Città Metropolitana di Bologna.

Tantissimi gli eventi collegati alla manifestazione: oltre allo Street Food di sabato e domenica, che comprende gli "Africanetti di San Giovanni in Persiceto" e la "Beertoldo", una birra-omaggio al Re di questo Carnevale, si ricordano la "Camminata di Re Bertoldo" (sabato 4 giugno, ore 9), la presentazione del libro "Sono solo Mascheroni. Tutta la verità di una vita dedicata al Carnevale" di Umberto Cinquini (domenica 5 giugno, ore 11), il "Processo del Lunedì", (Lunedì 6 giugno, ore 21), lo spettacolo teatrale "Bertoldo e il suo Re" (martedì 21 giugno, ore 21) e l'Inaugurazione della Metropolitana Culturale Persicetana Linea 1 del Carnevale storico (domenica 26 giugno, ore 17).

Per il programma dettagliato di tutti gli eventi della manifestazione è possibile consultare la scheda allegata.

Segue programma del 148° Carnevale Storico Persicetano




*****************************************************************

SABATO 4 GIUGNO 2022

ore 09.00, Piazza del Popolo, 8ª Camminata in maschera della "Corte di Re Bertoldo" – Corsa in maschera a passo libero non competitiva.
ore 10.00÷24.00, Piazza Guazzatoio, Street food di Carnevale.
ore 14.00, Parco Pettazzoni, Ritrovo carri allegorici e mascherate.
ore 16.00, Piazza del Popolo, Apertura del 148° Carnevale storico persicetano con il "Discorso della Corona" di sua Maestà Re Bertoldo, con la partecipazione del Principe Bertoldino e della Regina Marcolfa.
ore 16.30, Piazza del Popolo, Esecuzione degli "Spilli" di Mascherate e Carri di prima categoria – Tribuna numerata a pagamento.
ore 17.00, Parco Pettazzoni, Intrattenimento a cura di Radio Stella, radio ufficiale del 148° Carnevale storico persicetano. Spettacolo a cielo aperto con Spilli di carri e mascherate.
ore 21.30, Piazza del Popolo, Proiezione Spilli 2022.

DOMENICA 5 GIUGNO 2022

ore 09.00, Parco Pettazzoni, Ritrovo carri allegorici e mascherate.
Ore 11, Sala Consiliare del Municipio, Presentazione del libro "Sono solo Mascheroni. Tutta la verità di una vita dedicata al Carnevale" di Umberto Cinquini. Ingresso libero.
ore 10.00÷21.00, Piazza Guazzatoio, Street food di Carnevale.
ore 16.00, Parco Pettazzoni, Intrattenimento a cura di Radio Stella, radio ufficiale del 148° Carnevale storico persicetano. Spettacolo a cielo aperto con Spilli di carri e mascherate.

LUNEDI' 6 GIUGNO 2022

ore 21.00, Piazza del Popolo, "Processo del Lunedì" – Giurati e carristi a confronto. Ingresso libero.

SABATO 11 GIUGNO 2022

ore 11.00, Centro sportivo, Parata spettacolo in collaborazione con Wanda Circus.
ore 21.00, Villa Prugnolo, Carnival Party.

MARTEDI' 21 GIUGNO 2022

ore 21.00, Arena Quaquarelli, viale Pupini, "Bertoldo e il suo Re", spettacolo teatrale, ingresso libero.

SABATO 25 GIUGNO 2022

ore 21.00, Piazza del Popolo, Radio Stella Live

DOMENICA 26 GIUGNO 2022

ore 17.00, Piazza del Popolo, Inaugurazione "Metropolitana Culturale Persicetana" – Linea 1 del Carnevale storico








SUGGERITO PER TE

In via dei Tigli si andrà ai 30 km/h

Fonte foto: Google Maps Con Ordinanza del Dirigente N°. 291 del 12/07/2024 è stato stabilito che a Cento in "Via Tigli civico 4 – 6 son...