La Biblioteca di Mattia, nuovo contenitore culturale digitale


La Biblioteca di Mattia, biblioteca fondata dall'Associazione Mattia e i Suoi Amici, si è trasformata, soprattutto nell'ultimo anno causa pandemia, in  un contenitore culturale digitale, senza però dimenticare il suo compito primario, quello di divulgare cultura attraverso il prestito bibliotecario, numerosi infatti sono stati i testi donati alla Biblioteca di Renazzo, che la stessa associazione gestisce dall'agosto del 2019.

Ma appunto la peculiarità della Biblioteca di Mattia è quella di essere una biblioteca online, dato che, non avendo una sede fisica vera e propria, può rendere disponibile per il prelievo bibliotecario qualsiasi volume richiesto (fra tutti quelli attualmente in commercio in Italia). Per usufruire del servizio è sufficiente consultare il sito all'url www.bibliotecadimattia.it. Sito che si è trasformato in un portale di servizi: da esso è possibile poi raggiungere il sito del Museo di Mattia, il blog La Nuova Borgopianura e le novità di questo ultimo periodo.

La Galleria Vittorio Cevolani, dove sono esposti i quadri del Cevolani, fra i soci fondatori dell'Associazione.

Il Consorzio per il Monitoraggio della Continuità del Tempo e dello Spazio (il cui acronimo è CON.TE.SPAZIO, ndr) , un "ente governativo" fittizio, nato dalla fantasia dell'autore centese Marco Cevolani, di cui si narra l'esistenza nei romanzi della collana Ci pensa Mattia, ma che nei fatti è un blog di divulgazione scientifica.

La web radio Freccia D'Oro

"La pandemia ci ha insegnato - spiegano i curatori - quanto possa essere utile e immediato divulgare cultura online. Coi libri ovviamente diventa più difficile - precisano - perchè non sarebbe possibile per ovvie ragioni digitalizzare i volumi, tuttavia contiamo di rendere presto disponibili, per il download gratuito, i libri scritti dall'autore centese Marco Cevolani, che per il momento ha dato disponibilità in tal senso."

La Biblioteca di Mattia svolge anche una importante attività conservativa: sono presenti infatti presso il fondo bibliotecario tutti i volumi e gli annuari prodotti dalla Cooperativa Culturale Centoggi, tutti i numeri usciti de Famiglia Centese e sono inoltre presenti alcune prime edizioni di libri della narrativa internazionale oltre che volumi riguardanti la storia di Cento e del Guercino.

L'obiettivo per il prossimo biennio è quello di implementare i servizi online attraverso la creazione di una emeroteca digitale e di rendere il Con.te.spazio ancora di più un sito di divulgazione scientifica e di migliorare il rapporto con gli utenti digitali, attraverso anche il miglioramento grafico dei siti.

"Non ci rivogliamo - concludono i responsabili - solamente all'utenza residente a Cento, ma ci poniamo l'obiettivo di diventare un polo culturale digitale a livello nazionale, obiettivo che vorremmo raggiungere entro i prossimi cinque anni"




Prima immagine di Indiana Jones 5

 Data di uscita prevista 30 giugno 2023. Diretto da James Mangold, con Harrison Ford, Antonio Banderas, Mads Mikkelsen


Si chiama Filippo Taddia il vincitore del Concorso di Idee per la creazione di un segno distintivo del progetto Bosco Integrale in ricordo di Caterina Novi. Premiati anche altri due lavori che diventeranno rispettivamente il logo dell’apertura estiva del bosco e il logo della Fondazione Caterina Novi.



Cento (FE), 27 maggio 2022 – Sono stati più di trenta i lavori che sono arrivati e hanno partecipato al Concorso di Idee, promosso dall'Associazione Bosco Integrale Caterina Novi, per l'ideazione di un logo distintivo per il progetto Bosco Integrale e rivolto a ragazze e ragazzi dai 15 ai 25 anni, studenti delle province di Bologna, Ferrara e Modena. La commissione incaricata di decidere quale fosse il segno distintivo più corrispondente all'idea di Bosco Integrale ha giudicato la proposta presentata da Federico Taddia di Terre del Reno, come la più in linea con i valori e le linee guida dettate dal regolamento. Federico si aggiudica il premio di 500 euro e il suo lavoro rappresenterà l'Associazione Bosco Integrale Caterina Novi. Ma non è tutto. La qualità delle opere arrivate è stata molto alta e tra queste sono stati scelti altri due loghi, uno per l'apertura estiva del bosco pensato da Chiara Farioli di Cento e uno per la Fondazione Caterina Novi ideato da Martina di Natale di Vignola (MO).

 

"Siamo rimasti sorpresi del numero di buste arrivate, soprattutto perché i partecipanti hanno avuto poco più di un mese per elaborare la propria proposta.dichiara Michele Novi, presidente della Fondazione Caterina Novi - Abbiamo ricevuto lavori di ottima qualità e la scelta è stata ardua. Colgo l'occasione per ringraziare ancora una volta tutti coloro che hanno dedicato un po' del loro tempo al Bosco Integrale."

 

Il Bosco Integrale è un progetto unico come la persona che lo ha ispirato, che ha l'obiettivo di recuperare un'area di 5 ettari di bosco, con all'interno diversi fabbricati e un laghetto di circa 2.000 mq dove dagli anni settanta ad oggi si è sviluppata una flora tipica dei boschi della pianura padana impreziosita da alcune specie importate e più esotiche e una fauna comprendente animali acquatici/palustri e migratori, e renderla uno spazio di integrazione tra persone e natura, un luogo di inclusione; la sua gestione è affidata alla Fondazione Caterina Novi che opera in stretta sinergia con l'Associazione Bosco Integrale Caterina Novi.

 

La premiazione del logo vincitore e delle menzioni avverrà in occasione dell'Apriti Bosco Festival, il Festival in programma al Bosco Integrale dal 17 giugno al 17 luglio, solo nei fine settimana (venerdì, sabato e domenica), dove saranno esposti tutti i disegni arrivati, per ringraziare e valorizzare il lavoro fatto dai partecipanti al concorso.

 

 

 

Oggi inizia un mese di mobilitazioni a livello nazionale, per mostrare che l’Italia è già ampiamente a favore della riforma per l'avanzamento dei diritti di cittadinanza.



Incomincia la mobilitazione

Studenti, scuole, attivisti lo chiedono a gran voce: calendarizziamo lo #iusscholae? @GruppoFICamera @ItaliaViva @CI_gruppocamera @FrancescoLollo1 @MolinariRik @serracchiani @liberi_uguali @crippa @crippa5stelle? #italiadimmidisì https://t.co/FGJLJxRjjo

— Dalla Parte Giusta della Storia (@Cittadinanza_21) May 24, 2022


Oggi inizia un mese di mobilitazioni a livello nazionale, per mostrare che l'Italia è già ampiamente a favore della riforma per l'avanzamento dei diritti di cittadinanza.
Stamattina Kwanza Musi Dos Santos, Ada Ugo Abara e Francesco Ferri della Rete per la riforma della cittadinanza hanno incontrato l'onorevole Brescia per discutere la riforma e l'Istituto Giacosa del parco Trotter di Milano ha ospitato la nostra conferenza stampa per l'avvio delle nuova campagna di sensibilizzazione.

Dalle scuole e dalle università in tutta Italia parte un grido forte e chiaro: i giovani, docenti e presidi vogliono la riforma e il parlamento ci deve ascoltare.

CONDIVIDI IL TWEET SUL TUO PROFILO

La discussione sulla nuova legge è bloccata in commissione a causa di oltre settecento emendamenti che mirano a bloccarne l'approvazione. Proprio per questo ci stiamo mobilitando, perché non vogliamo nessun gioco politico sulla nostra pelle, su chi fa già parte ormai da tanto di questa Paese e aspetta da anni un semplice riconoscimento formale.

Torniamo nelle scuole e nelle piazze fino all'approvazione della riforma.

Aiutati diffondendo questo tweet sulla rete e condividendo l'hashtag  #Italiadimmidisì: iniziamo a smuoverci. 


Uscito il 4 volume de Il mondo di Samuel: gratis nei principali luoghi di ritrovo

In questo quarto volume dell'almanacco illustrascritto oltre alle avventure legalizzate di Mattia e Massimiliano anche la versione integrale del racconto Il partigiano di Borgopianura
Potete richiedere il volumetto anche via whatsapp al num 3317070613

La Tramec Cento gioca una grande partita ma non riesce a chiudere la serie contro la Giorgio Tesi Group Pistoia, che vincendo in volata 65-66 rimanda tutto a gara 5, in programma mercoledì 18 al PalaCarrara.

 


 

Pronti, via e subito Cento prova a scappare, con il tiro di Tomassini e la tripla di James: 5-0 per i padroni di casa dopo un minuto. Ad iscrivere Pistoia a referto ci pensa Johnson, ma la partita è equilibrata e molto intensa, anche se la Tramec allunga con quattro punti di Zilli e Berti, trovando il massimo vantaggio sul 12-6. Segue un parziale di 8-2 per Pistoia, con la tripla di Riismaa e i canestri di Utomi, che portano alla parità sul 14-14. Magro manda avanti per la prima volta la Giorgio Tesi Group, ma James regala subito il controsorpasso alla Benedetto XIV: il canestro del 16-15 chiude il primo quarto.

 

In avvio di secondo quarto Wheatle e Utomi realizzano cinque punti per Pistoia, allungando sul 16-20 e costringendo coach Mecacci al time-out. La scelta funziona: Zilli segna con fallo e converte il libero supplementare, mentre Barnes mette la tripla, ristabilendo la parità. L’equilibrio si protrae a lungo nel secondo quarto, con entrambe le squadre che faticano a trovare continuità in attacco. La panchina di Pistoia, sul 25-26, chiede il time-out. Dopo una serie di possessi a vuoto, James segna il canestro del +1 in penetrazione; il texano replica con una bomba poco dopo e Brienza, con la sua squadra sotto 30-26, chiama un altro time-out  Due tiri liberi di Johnson mandano le formazioni negli spogliatoi sul 30-30. James e Utomi sono i migliori realizzatori delle rispettive squadre, con 12 punti.

 

Al ritorno sul parquet Tomassini ha ancora la mano calda e segna una tripla difficile ma Wheatle e Magro firmano il sorpasso della Giorgio Tesi Group. Lo stesso Wheatle porta a +3 Pistoia, ma la Tramec non molla: con Zilli e un’altra bomba del solito Tomassini, la Benedetto XIV torna davanti. Sul 40-38, in una fase di stallo, coach Brienza chiama il time-out. La Giorgio Tesi Group pareggia poi con il lob di Johnson ma a prendersi la scena è Giovanni Gasparin: il numero trentatre segna 6 punti in fila e forza un altro time-out di Brienza, sul 46-40. Nel minuto rimanente Wheatle mette due liberi, ma Zilli schiaccia sulla sirena il 48-42.

 

Dopo i liberi di Riismaa, James segna il primo canestro dal campo, per la Benedetto XIV. Riismaa prova a trascinare i suoi, ma Moreno mette la tripla del +7, massimo vantaggio centese. Pistoia recupera due punti con Wheatle: coach Mecacci ferma subito il gioco con un time-out, sul 55-50 a 4.35 dalla fine. Al ritorno sul parquet Zilli segna dal post ma, tenacemente, Pistoia segna 5 punti in fila tornando a -2, con Riismaa e Johnson. Il punteggio, a 2.00 minuti dalla fine, è di 61-57, grazie ad altri due liberi di Zilli. Utomi segna la tripla del 61-60, con coach Mecacci che chiama time-out quando mancano meno di due minuti. Al ritorno sul parquet Johnson mette il canestro del sorpasso, ma Barnes ai liberi fa due su due e riporta avanti la Tramec, sul 63-62, a 1.13 dalla fine. Nel possesso successivo, Wheatle segna il canestro del 63-64 di Pistoia, a 34 secondi dalla fine: time-out per la Benedetto XIV. Moreno, costretto ad un tiro difficilissimo, fa una magia: nuovo sorpasso per Cento, 11 secondi da giocare e 65-64, con un altro time-out, stavolta per Brienza. Johnson segna un canestro difficilissimo dal palleggio, portando avanti Pistoia, a 8 secondi dalla fine. La Tramec non riesce a trovare, nel finale, il canestro della vittoria, con Pistoia che sopravvive, vincendo 65-66: la serie va a gara 5, in programma mercoledì sera al PalaCarrara.

Il migliore della Tramec è Zilli, con 17 punti e 12 rimbalzi, seguito da James a 14 e Tomassini a 12. Per Pistoia Wheatle ne segna 18, Johnson 14, Utomi 17 e Riismaa 12.

 

Così, coach Mecacci dopo la partita (conferenza disponibile integralmente sulla pagina Facebook della Benedetto XIV Cento: “La partita è stata decisa dagli episodi: c’è del rammarico, naturalmente, per come è arrivata questa sconfitta. E’ stata una partita nervosa, con tanti contatti e tanti adeguamenti, noi abbiamo mancato di lucidità nel finale, con un aiuto che non serviva sulla tripla di Utomi e un rimbalzo in attacco concesso a Wheatle. Direi che il copione della serie è chiaro: ci sono due squadre che non mollano, che fanno di tutto per fermare gli attacchi dell’avversario e che non vogliono perdere. Gara 5 la vincerà chi avrà più forze per stare in campo: noi fisicamente siamo sfatti, anche Pistoia non mi è apparsa brillantissima. Le percentuali basse mostrano come le due squadre siano in debito di ossigeno, ci sono nostri giocatori che stanno prosciugando tutte le energie, fisiche e mentali. Noi ci siamo conquistati il diritto di andare a gara 5, una partita che vincerà chi non cederà alla fatica e alla stanchezza.”

 

 

TABELLINO
Parziali: 16-15, 30-30, 48-42, 65-66

 

Tramec Cento (all: Matteo Mecacci): Tomassini* 12, James* 14, Gasparin* 6, Barnes* 7, Zilli* 17, Ranuzzi 0 (C), Berti 2, Moreno 7, Dellosto 0, Guastamacchia n.e.

 

Giorgio Tesi Group Pistoia (all: Nicola Brienza): Wheatle* 18, Johnson* 14, Allinei 0, Magro* 3, Del Chiaro 2, Saccaggi* 0, Divac n.e, Utomi* 17,  Della Rosa 0 (C), Riismaa 12 , Metsla n.e., Caglio n.e.

 

Arbitri: Gagliardi, Rudellat, Puccini


Mary Luppino lancia la sua candidatura a Consigliera Comunale per la città di Taranto

Mary Luppino, che i centesi ricordano come caporedattrice di Centoggi e candidata sindaco nel 2011 per Noi Cento si candida, alle prossime elezioni amministrative, come Consigliere Comunale per il Comune di Taranto e lo fa nelle fila dei Cinque Stelle a sostengo della candidatura a Sindaco di Rinaldo Melucci.
Leggiamo sulla pagina "Maria Luppino Candidata Consigliera"
<<Inizio da qui [...] per informarvi e per spiegarvi la volontà di impegnarmi a lavorare per la comunità di Taranto. La mia esperienza di operatrice sociale - spiega - mi ha portato ad intraprendere questa sfida con sempre più testa e cuore. [...] Se da Presidentessa di un'associazione onlus ho raccolto il grido di dolore di tante famiglie in difficoltà economiche o quello di genitori di figli diversamente abili, aiutandoli e facendoli sentire meno soli, da Consigliera Comunale mi batterò per essere al fianco di tutti/e.>>



L'ESPOSITIVA di Renazzo aderisce alla Notte dei Musei e sabato 14 maggio sarà aperta fino alle 22




L'ESPOSITIVA di Renazzo aderisce alla Notte dei Musei (l'iniziativa promossa dal Ministero dei Beni Culturali, ndr) e sabato 14 maggio sarà aperta dalle 20 alle 22. L'ingresso è comunque, come sempre, gratuito.
Contestualmente sarà aperta anche la Biblioteca di Renazzo.
Inoltre, presso la Biblioteca, nell'androne al piano terra, è stato allestito, già da diversi mesi, "Lo scaffale di Mattia": un punto dove le persone potranno prendere (o depositare per altri), in assoluta libertà, libri o giocattoli usati. (I libri dello "Scaffale di Mattia" non sono oggetto di prestito bibliotecario, ndr)

CENTO-AUMENTO IRPEF COMUNALE COMUNICATO STAMPA PCI PARTITO COMUNISTA ITALIANO



Il PCI, Partito Comunista Italiano, comprende che a volte l'Amministrazione pubblica decida l'aumento dell'Irpef: una scelta importante, grave e per nulla piacevole per la cittadinanza. Tuttavia, invitiamo l'Amministrazione guidata dal Sindaco Accorsi a mettere in campo gli ammortizzatori sociali di cui dispone per venire incontro alle esigenze dei ceti più deboli e delle classi produttive con provvedimenti che vadano oltre la gratuità dei dehors.
Visto che i cittadini pagheranno più tasse, con il PD al governo di Cento, invitiamo la giunta Accorsi a impiegare il maggior gettito che deriverà da questo aumento  per intervenire con lavori di manutenzione che si stanno rendendo ogni giorno più necessari: dalla potatura degli alberi (con particolare attenzione a quelli di Via Breveglieri), alla segnaletica orizzontale (compresi gli stalli dei parcheggi divenuti ormai illeggibili).
È evidente che la crisi economica abbia colpito anche le pubbliche amministrazioni che si trovano quasi obbligate a mettere le mani in tasca ai propri cittadini,  non di meno la differenza la fa come si spendono i soldi: e posto che a Cento la ricostruzione è ben lontana dall'essere ultimata (non si sa nulla del teatro e del palazzo municipale, tanto per citare alcuni esempi), che almeno l'ordinario sia fatto e possibilmente con la massima diligenza possibile che deve essere un obbligo per chi amministra la cosa pubblica. 
PCI Cento Partito Comunista Italiano 

Il mondo di Samuel: la cronologia completa delle opere

 Cosa si intende per il "Mondo di Samuel"? E' la collana sotto la quale Marco Cevolani, autore ed editore centese, pubblica le opere che hanno per protagonisti Samuel Bertelli, ex calciatore e filantropo e Mattia Rosetti, ragazzino che lo stesso Samuel prende in affido.

Qui di seguito la cronologia completa


EPISODIO 1:  Non posso stare altrove

EPISODIO 2: Per una vita intera

EPISODIO 3: Un passo alla volta

(Questi romanzi, pubblicati rispettivamente nel 2010, 2011 e 2013 sono poi stati raccolti in unico volume dal titolo Samuel Bertelli)

EPISODIO 4: Il cantone del diavolo 

(La morte non deve esserefotografata per la collana Mattia serie oscura; Delitto al teatro comunale per la collana Cento Misteri hanno lo stesso incipit e rappresentano un'altra linea temporale)

EPISODIO 5: Viaggio ad Atlantide

EPISODIO 6: Terra di libertà

EPISODIO 7: Volo all’ultima cordella (pubblicato sull’almanacco Il mondo di Samuel)

EPISODIO 8: I giardini di Abu Gassi (pubblicato sull’almanacco il mondo di Samuel)

EPISODIO 9: Il ladro del carnevale

EPISODIO 10: Samuel & Co.

EPISODIO 11: Il figlio di Atlantide (ancora inedito)






SUGGERITO PER TE

In via dei Tigli si andrà ai 30 km/h

Fonte foto: Google Maps Con Ordinanza del Dirigente N°. 291 del 12/07/2024 è stato stabilito che a Cento in "Via Tigli civico 4 – 6 son...